Cavolini, carciofi, sedano, arance, finocchi… impariamo a sfruttare gli ingredienti di stagione per ottenere tanti gustosi antipasti, vegetariani o di pesce. Con in più i suggerimenti per presentarli in modo più ricercato, diverso dal solito

5 ricette per antipasti: Sedano marinato con salmone affumicato mandorle e valerianella - Coppette di insalata agli agrumi - Pacchetti di carote e cavolo cappuccio in salsa di porri - Antipasto tiepido di carciofo e tonno marinati - Patè di porri e cannellini con indivia belga

Grazie agli ortaggi e alla frutta di dicembre è possibile preparare tantissimi antipasti adatti per le occasioni speciali, senza dover ricorrere a primizie fuori stagione o a costosi ingredienti esotici. Bisogna preparare nuovi abbinamenti, ricorrendo quando serve all’aiuto di formaggio, pesce, spezie ed erbe aromatiche. Per enfatizzare la presentazione degli antipasti, utilizzate grandi piatti piani, decorando i bordi con elementi ben auguranti come chicchi di melagrana o lenticchie rosse e verdi.
Una raccomandazione: se scegliete di servire più antipasti nello stesso menu, calibrate con cura le portate successive. Saltate il primo piatto e passate direttamente al secondo con contorno, concludendo con un immancabile dessert.

Piccole decorazioni per abbellire i piatti

•    Porri fioriti
Tagliate un porro all’altezza di 5-6 cm dalla base, conservandola intatta. Fate un’incisione a croce nelle foglie fermandovi a un centimetro dalla base, incidete ogni quarto formando delle striscioline larghe 1-2 mm. Divaricate delicatamente le striscioline e conservate il pezzo di porro così preparato in acqua fredda fino a quando le strisce di foglia si apriranno completamente, creando un fiore. Potete anche colorare in modo diverso i “fiori” ottenuti, sciogliendo nell’acqua fredda, a scelta, zafferano o curcuma per un colore dorato, succo di prezzemolo o di spinaci per il verde, succo centrifugato di barbabietola o cavolo rosso per il viola.

•    Sono scalogni… o gigli?
Scegliete scalogni medio-grandi e sbucciateli. Con un coltello affilato selezionateli a circa tre quarti d’altezza con tagli a V o a zig zag, e poi tuffateli in acqua molto fredda per diverse ore. Gli scalogni si apriranno verso l’esterno, ricordando l’aspetto dei gigli.

•    Rosette di carciofo
Scegliete carciofi senza spine, eliminate tutte le foglie fibrose e conservate il cuore. Ripiegate ogni foglia verso l’interno del carciofo, partendo da quelle più esterne. Arrivati al centro, tagliate le eventuali punte e, mettete in evidenza l’interno filamentoso.

•    Sedano a riccioli

Private i gambi di sedano da foglie ed estremità irregolari, poi divideteli in pezzi lunghi 7-8 cm. Con un pelapatate riduceteli in striscioline sottili e teneteli in acqua ghiacciata per almeno 30 minuti per farli arricciare. Anche in questo caso, potrete colorare l’acqua con succhi naturali.

Ecco alcune ricette originali, perfette per essere servite anche nei giorni di festa.

Sedano marinato con salmone affumicato, mandorle e valerianella
Difficoltà: Facile
Preparazione: 15 minuti
Cottura: 5 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Coppette di insalata agli agrumi
Difficoltà: Facile
Preparazione: 10 minuti
Cottura: 0 minuti
Ricetta di Barbara Toselli

Pacchetti di carote e cavolo cappuccio in salsa di porri
Difficoltà: Media
Preparazione: 30 minuti
Cottura: 50 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Antipasto tiepido di carciofo e tonno marinati
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 5 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Patè di porri e cannellini con indivia belga
Difficoltà: Facile
Preparazione: 25 minuti
Cottura: 20 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here