Oli essenziali in cucina


Gli oli essenziali sono il concentrato della parte aromatica della pianta, sono noti per il loro effetto terapeutico, ma sono interessanti anche in cucina, visto che l’uso sapiente degli aromi è ciò che fa la differenza tra un piatto qualunque e un piatto ben riuscito.

Editore: Tecniche Nuove
Pagine: 128
Formato: 14,3x21 cm
Anno: 2010
Prezzo: Euro 8,90

Inoltre, il vantaggio degli oli essenziali rispetto alla pianta fresca o secca è la loro maggiore capacità di conservarsi nel tempo mantenendo inalterato il potere aromatico. Certo, occorrono precauzioni sia nell’acquisto del prodotto sia nell’uso, ma i risultati sono sorprendenti. E ve ne accorgerete provando qualcuna delle numerose ricette di questo libro, che spaziano dall’antipasto al dessert, con una discreta sezione dedicata ai secondi piatti con le proteine vegetali. In cucina l’uso degli oli essenziali si limita a quattro categorie: erbe aromatiche (come l’origano, il finocchio, il timo…), spezie (come la cannella, il ginepro, l’anice), fiori (come la lavanda o la rosa), agrumi, ma si può cominciare a impratichirsi scegliendone non più di 3 o 4.

L'autore

Roberta Deiana
Roberta Deiana è nata a Cagliari, ma vive e lavora a Milano dividendosi tra libri, cucina, food styling e il suo blog www.robertadeiana.com

Pasta di kamut ai cavoli e cumino
Preparazione: 10’ Cottura: 20’
Difficoltà: bassa
vegetariano, senza uova e latticini
Ingredienti per 4 persone:
350 g di eliche di kamut,
100 g di cime di cavolfiore,
100 g di cime di broccolo romano,
100 g di cime di broccoletti,
1 spicchio d’aglio,
1 goccia di OE di cumino,
olio di girasole spremuto a freddo,
sale marino integrale.

1. In una padella capiente rosolare l’aglio tritato in 3 cucchiai di olio, quindi unire le cime mondate e scottate in acqua bollente salata per 3 minuti.
2. Cuocere a fuoco vivace per altri 5 minuti, quindi spegnere, salare e unire l’OE disciolto in 1 cucchiaio di olio. Mescolare e tenere da parte in caldo.
3. Lessare la pasta in acqua bollente salata, scolare e condire con le cime aromatiche. Servire ben caldo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here