Morbide e delicate, le patate sono l’ingrediente che dà “corpo” e consistenza, che amalgama e lega, senza mai contrastare o prevalicare gli altri sapori. A loro vogliamo dedicare queste ricette, semplici e sfiziose, che vi faranno apprezzare meglio il gusto delicato di gusto di questi tuberi

5 ricette con le patate: Crema di patate e taleggio con porcini marinati - Crocchette di patate, spinaci e ricotta - Involtini di cavolo e patate - Zuppa di spaghettini e patate al rosmarino - Schmarrn di patate e saraceno al sesamo

Le patate sono dei tuberi presenti sulle nostre tavole solamente da tre secoli: sono state, infatti, portate in Europa dall’America meridionale, verso la fine del ‘600 e, per molti decenni, sono state considerate solamente una curiosità botanica, o al massimo, destinate agli animali. Le patate hanno forti proprietà antiacide a livello dello stomaco. Inoltre sono diuretiche, contengono poco sodio e molto potassio, emolliente e calmante delle mucose digestive. Le patate lesse, con poco sale e magari un po’ di prezzemolo e aglio, possono benissimo sostituire il pane per coloro che hanno problemi di linea. Basti pensare che 100 g di patate forniscono circa 80 calorie (e hanno un notevole potere saziante), mentre 100 g di pane ne danno 250-270. È da segnalare infine anche una discreta presenza di vitamina C e una modesta quantità di fibra.

Consigli per l’acquisto…

Nella scelta delle patate, bisogna prestare attenzione sia alla buccia sia alla polpa. La buccia non deve essere raggrinzita o flaccida, né presentare i germogli. Il consumo di patate germogliate può provocare diversi disturbi a causa della presenza della solanina, un alcaloide che, normalmente presente in piccole quantità nella patata come mezzo di difesa naturale verso i predatori, aumenta notevolmente la sua concentrazione durante la germogliazione. Per evitare quindi lo sviluppo dei germogli, si consiglia di conservare le patate in un luogo fresco, asciutto e buio. La polpa, invece, deve essere priva di macchie, nere o brune, e non deve avere odori sgradevoli.

… e il consumo

In genere le patate a pasta bianca sono migliori per la preparazione di purè, gnocchi, crocchette; invece quelle a pasta gialla si prestano meglio ad essere arrostite o fritte. Consigliamo, infine, di bollire le patate con tutta la buccia, in modo da impedire la dispersione di sostanze idrosolubili nell’acqua. Si possono cuocere al forno con la buccia anche le patate novelle, in questo caso sceglietele di produzione biologica e spazzolatele sotto l’acqua corrente.

Ecco alcune proposte dal gusto inconfondibile.

Crema di patate e taleggio con porcini marinati
Difficoltà: Facile
Preparazione: 40 minuti
Cottura: 50 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Crocchette di patate, spinaci e ricotta
Difficoltà: Media
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 30 minuti
Ricetta di Grazia Balducci

Involtini di cavolo e patate
Difficoltà: Media
Preparazione: 25 minuti
Cottura: 35 minuti
Ricetta di Carla Barzanò

Zuppa di spaghettini e patate al rosmarino
Difficoltà: Facile
Preparazione: 5 minuti
Cottura: 25 minuti
Ricetta di Barbara Toselli

Schmarrn di patate e saraceno al sesamo
Difficoltà: Media
Preparazione: 25 minuti
Cottura: 40 minuti
Ricetta di Piera Gatti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome