Il bulgur, prodotto della lavorazione dei frumento integrale, è un cibo antico, i primi a utilizzarlo furono infatti Babilonesi e Ittiti, arrivato fino ai giorni nostri, ed è un ingrediente da non sottovalutare. Molteplici sono i modi di "interpretarlo" in cucina. L'importante è scegliere la qualità giusta e la cottura più adatta, per preservare tutte le sue proprietà nutrizionali.

Sperimentate questi sei gustosi piatti tratti dal ricettario di "Cucina Naturale": Pomodori aromatici al bulgur   -  Insalata di bulgur con ortaggi, erbe e olive -  Crocchette di bulgur e pesce con cipolle al forno -  Involtini di melanzana con ricotta e bulgurTabulè di bulgur ai colori mediterranei Tortino di bulgur, fave e ricciola, in salsa di pomodoro allo zenzero 

Il bulgur è un alimento antichissimo, tanto che le prime reminescenze cuinarie risalgono ai tempi degli Ittiti e dei Babilonesi. E' originario della Turchia, e infatti è un ingrediente tipico della cucina mediorientale.  Si può consumare sia freddo. sia caldo, per preparare primi piatti, insalate, contorni di verdure e può essere utilizatto anche come farcitura.
Il bulgur è un prodotto della lavorazione dei frumento integrale. I chicchi di frumento vengono cotti al vapore e poi essiccati, macinati e ridotti in piccoli pezzi. In alternativa, viene  preparato a crudo: i chicchi vengono selezionati e poi sminuzzati a freddo, in maniera più o meno grossolana.

La dimensione dei granuli" del bulgur è l’elemento che ne differenza l'utilizzo in cucina. Il bulgur a pezzi grandi, delle dimensioni di 2-4 mm, è consigliato per preparare  minestre e zuppe. Il bulgur più fine  piccoli si utilizza per primi piatti freddi e caldi, cinsieme a piatti di verdure, per le insalate e per i ripieni. 

Proprietà nutrizionali
I  granuli del bulgur sono un’ottima fonte naturale di proprietà nutritive, e,  come altri cereali integrali, apporta fibre, minerali, in particolare  fosforo, ferro e potassio, e vitamine del gruppo B. . E' ricco di amido e proteine e povero di grassi. Ha un alto potere saziante e il suo apporto calorico è modesto: 100 g apportano circa 350 calorie. 
Il rivestimento esterno del chicco contiene una discreta quantità di sali minerali, microelementi che vengono però ben conservati nel bulgur lavorato a crudo. La bollitura a cui viene sottoposto il bulgur lavorato con il metodo della bollitura, riduce notevolmente la presenza di questi micronutrienti. 

Quale scegliere e come cucinarlo
Per favorite la conservazione della maggior parte delle qualità nutrizionali, è importante scegliere il bulgur integrale lavorato a crudo con granuli fini e cucinarlo aggiungendo al bulgur il doppio in peso di acqua bollente. Dovrà poi essere lascaito i nacqua per  20-25 minuti massimo. Non superare mai i tempi di cottura consigliati perchè l'effetto finale sarebbe quello di una massa informe e pastosa.

Pomodori aromatici al bulgur
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 35 minuti
Ricetta di Giuliana Lomazzi

Insalata di bulgur con ortaggi, erbe e olive
Difficoltà: Facile
Preparazione: 40 minuti
Cottura: 30 minuti
Ricetta di Carla Barzanò

crocchette di bulgur e pesce con cipolle al forno
Difficoltà: Media
Preparazione: 25 minuti
Cottura: 30 minuti
Ricetta di Carla Barzanò

Involtini di melanzana con ricotta e bulgur
Difficoltà: Facile
Preparazione: 25 minuti
Cottura: 25 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Tabulè di bulgur ai colori mediterranei
Difficoltà: Facile
Preparazione: 0 minuti
Cottura: 0 minuti
Ricetta di Antonio Scaccio

Tortino di bulgur, fave e ricciola, in salsa di pomodoro allo zenzero
Difficoltà: Facile
Preparazione: 25 minuti
Cottura: 35 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome