Fresco, colorato e succoso, dopo la patata, il pomodoro è l'ortaggio più coltivato sul pianeta. Apprezzato in tutto il mondo è un ingrediente "tuttofare" che si presta a qualsiasi tipo di preparazione, persino in cocktail come il famoso Bloody Mary. Chiunque conosce molti modi per consumarlo o cucinarlo. La sua duttilità permette però di scoprire sempre nuove interpretazioni culinarie, e noi vi suggeriamo 5 originali ricette.

Gustatevi queste 5 ghiotte proposte, tratte dal ricettario di "Cucina Naturale":  Anelli di pomodori e fagiolini alla menta e limoneCaponata di sedano e pomodori con tofu - Pomodori alle mandorle con crema di scalogni e ceci al basilico - Pomodorini confit alla marocchina - Saint honoré di fagiolini con bignè al grana padano e fondente di pomodori

Buoni e ricchi di principi salutari, tra i protagonisti indiscussi della dieta mediterranea, si possono consumare, crudi, cotti e ridotti a salsa e succhi. A seconda delle varietà, potete utilizzarli in insalata, in zuppe e minestre, sughi, condimenti, salse, conserve, ripieni, in padella o al forno con altro ortaggi o legumi, in cocktail come il famoso Bloody Mary. Non c'è limite al suo utilizzo!

Varietà
Numerose sono le varietà che si contraddistinguono per forma, dimensione, colore del frutto, consistenze diverse della polpa . Si possono suddividere per grandi categorie:
- Insalatari: tondeggianti, con la pelle liscia e il frutto suddiviso in una sorta di spicchi (Camone Sardo e Cuore di bue-Arawak, Bubu). 
- Da salsa: detti anche ramati, anche utilizzati dall'industria per produrre pelati, salse e conserve. Hanno forme allungati, dalla polpa molto carnosa e un colore rosso intenso, (San Marzano, Dunne, Dattero, Perino).
- Da succo: hanno forma tondeggianti e un gusto molto intenso, sono infatti utilizzati dall'industra per i concentrati di pomodoro (Petomech, Tondino). 
- Da conserva e sott'olio: hanno hanno frutti piccoli, rossi o gialli, tondi, ovali o piriformi, spesso riuniti a grappolo (vedi il Principe Borghese). 
Esistono inoltre diverse altre  varietà: Pachino, Ciliegino, Piccadilly, Cherry, Maria Vittoria, Pomodoro giallo di Castelfiorentino, Pomodoro Invernale giallo, Pomodoro Canestrino, Pomodoro Costoluto, Pomodoro, Pomodoro di Sorrento, Pomodoro Belmonte.

BUONO A SAPERSI
Salute
- I pomodori si trovano tutto l'anno, ma come per tutti gli altri ortaggi è sempre meglio consumarli nella loro piena stagionalità che va da maggio a ottobre.
-  Il pomodoro, più viene cotto e meno risulta digeribile
- Per coloro che soffrono di gastrite e problemi digestivi, consumate i pomodori dopo averli privati della pelle e dei semi.
- Consumato con olio extravergine di oliva  aumenta l’assimilazione da parte dell’organismo delle vitamine liposolubili e potenzia l’attività antiossidante del licopene. E' stato dimostrato, infatti, che l’aggiunta di olio evo, anche al pomodoro cotto, determina un aumento delle concentrazioni di licopene nel sangue rispetto al consumo senza olio, in quanto il licopene è una sostanza liposolubile. Va però ricordato che la cottura inattiva la vitamina C presente in buona quantità. Per questo è bene consumare i pomodori sia cotti, sia crudi. 
- E' un frutto controindicato a chi soffre di artrite reumatoide, e può causare intolleranze ed emicranie. 
In cucina
- Quando preparate i pomodori ripieni potete riutilizzare la polpa interna frullandola con un pizzico di sale e aggiungendo qualche fogliolina di basilico, cuocerla leggermente e poi condire una pasta, o a una verdura saltata in padella come i fagiolini  o delle melenazane a cubetti. 
- La pelle del  pomodoro può creare difficoltà digestive, per pelarli facilmente è sufficiente immergerli qualche minuto in acqua bollente.
- Per togliere l'acidità del pomodoro quando lo cucinate aggiungete sempre un pochino di zucchero.
Acquisto
- Acquistateli sempre maturi, e verificate che abbiano un buon profumo, siano tonici, senza macchie. I pomodori acerbi sono ricchissimi di solanina una sostanza alcaloide nociva per il sistema nervoso.
Conservazione
- Per conservare al meglo i pomodori riponeteli in frigorifero nello scomparto più basso, in un sacchetto di carta areato.

Anelli di pomodori e fagiolini alla menta e limone
Difficoltà: Facile
Preparazione: 25 minuti
Cottura: 15 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Caponata di sedano e pomodori con tofu
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 15 minuti
Ricetta di Carla Barzanò

Pomodori alle mandorle con crema di scalogni e ceci al basilico
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 15 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Pomodorini confit alla marocchina
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 150 minuti
Ricetta di Barbara Toselli

Saint honoré di fagiolini con bignè al grana padano e fondente di pomodori
Difficoltà: Difficile
Preparazione: 35 minuti
Cottura: 45 minuti
Ricetta di Isa Mazzocchi

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome