Fresca oppure stagionata, dolce o salata la ricotta è un ingrediente estremamente versatile in cucina, e dai molti vantaggi. E' un alimento economico, poco calorico e ad alto valore nutritivo a livello proteico. Ideale come ingrediente per qualsiasi preparazione.

Utilizzatela per preparare questi cinque prelibate e originali pietanze tratte dal ricettario di "Cucina Naturale": Pasticcio di anelletti alla Norma - Lasagne alla ricotta con pesto di zucchine - Bruschetta di pane con zucchine e carote - Involtini di melanzane in umido con purè ai capperi ed erba cipollina - Muffin alla ricotta e mirtilli

La si conosce tendenzialmente per il suo sapore dolce e per la sua consistenza morbida e soffice, ma in realtà la ricotta si trova anche nella varietà salata e in quelal stagionata che s iricnosce anche da ltipo di impasto più consistente.

 La ricotta a differenza degli altri formaggi  perchè non deriva direttamente dal latte, ma si ricava dal siero di latte, residuo della cagliata. Il siero viene acidificato e ri- cotto, da qui deriva il suo nome.  

Qualità nutrizionali

Rispetto al formaggio la ricotta ha il pregio di possedere un contenuto in calorie inferiore  - 100 g  contengono circa 140 calorie -  un maggior contenuto in calcio e una più  alta digeribilità.  Va però segnalato che alcuni tipi di ricotta particolarmente cremosi sono resi tali dall'aggiunta di latte intero e/o panna, rendendola così meno digeribile e più calorica.

Varietà
Oltre  alla tradizionale ricotta di vacca, sul mercato è disponibile qualle di pecora, di capra e di bufala. Quest'ultima ha un gusto più deciso ed è più calorica rispetto alle altre varietà. 
Tra le varietà vanno segnalate anche alcune tipicità regionali: la ricotta infornata  siciliana che si riconosce dalla sottile pellicola bruna, pepata e dalla consistenza cremosa. C'è poi la ricotta calabrese, anch'essa da lsapore deciso di latte ovino e quella piemonetse prodotta con latte vaccino, ovino o caprino, arricchita di latte o panna, particolarmente cremosa.

Guida all'acquisto
Essendo un prodotto di facile deperibilità l'acquisto della ricotta va fatto in modo attento e oculato. Per quelle confezionate è fondamentale che la data di scadenza sia la più lontana possibile per essere certi di acquistare un prodotto fresco, e che la confezione sia integra e non abbia alcun rigonfiamento o trasudazione.
Tre sono gli indici per verificare la frescezza di una ricotta non confezionata:l’odore, il colore e la consistenza.
L'odore deve essere delicato e leggermente aromatico che varia a seconda delal varietà se fresca o stagionata, dolce o salata. In ogni caso non deve mai essere acidulo o pungente. La colorazione che denota freschezza deve essere bianco-latte più vira verso il giallo paglierino più denota un grado di irrancidimento. La consistenza deve essere cremosa e spalmabile. Se è più consistente e farinosa significa che il prodotto non è più fresco.

Pasticcio di anelletti alla Norma
Difficoltà: Media
Preparazione: 0 minuti
Cottura: 45 minuti
Ricetta di Antonio Scaccio

Lasagne alla ricotta con pesto di zucchine
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 50 minuti
Ricetta di Barbara Toselli

Bruschetta di pane con zucchine e carote
Difficoltà: Facile
Preparazione: 0 minuti
Cottura: 0 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Involtini di melanzane in umido con purè ai capperi ed erba cipollina
Difficoltà: Media
Preparazione: 25 minuti
Cottura: 40 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Muffin alla ricotta e mirtilli
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 20 minuti
Ricetta di Barbara Toselli

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome