Oggi l’Ue proporrà il rinnovo dell’autorizzazione del glifosato per 5-7 anni anziché 10


Questo dopo che i cittadini europei si sono espressi, con oltre un milione di firme, per il non rinnovo dell’autorizzazione, dopo che la Commissione ambiente europea ha chiesto di vietarne l’uso entro i prossimi 2 anni, infine dopo che il Parlamento europeo ha portato a 5 gli anni della proposta per l’abbandono graduale

La Commissione europea presenterà oggi, 25 ottobre, ai paesi membri Ue una proposta di rinnovo di autorizzazione dell'erbicida glifosato della durata tra "i cinque e i sette anni". Lo ha annunciato riferisce una nota dell’Ansa - Margaritis Schinas, capo portavoce dell'Esecutivo Ue nel resoconto sulla riunione settimanale del collegio dei commissari. "Il collegio - ha detto Schinas - ha istruito i rappresentanti della Commissione che domani parteciperanno al comitato con gli esperti dei paesi Ue a lavorare per cercare il consenso più ampio su una proposta di rinnovo dell'autorizzazione tra cinque e sette anni". Fino a oggi la Commissione ha sempre dichiarato di voler presentare ai Paesi membri una proposta di rinnovo per 10 anni.

L'Europarlamento ha chiesto una eliminazione graduale dell'uso della sostanza entro il 2022. Il Parlamento europeo ha approvato con 355 voti a favore e 204 contro una risoluzione non vincolante che chiede di non rinnovare la licenza dell'erbicida glifosato, che scade nel prossimo dicembre 2017, e di eliminare gradualmente il commercio e l'utilizzo di tale prodotto entro la fine del 2022. "Il Parlamento ha finalmente chiarito di non volere più il glifosato e ha proposto un periodo di transizione di cinque anni che consentirà ai coltivatori di adeguarsi", dichiara Marco Affronte, Europarlamentare del Gruppo dei Verdi, tra i promotori dell'iniziativa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here