No ai brevetti sui semi

La Commissione europea afferma che piante e animali derivanti da metodi di riproduzione e selezione convenzionali non dovrebbero essere brevettabili. Una dichiarazione che, secondo Ifoam UE, è in contraddizione con le pratiche dell’Ufficio dei brevetti europeo

In una presa di posizione lungamente attesa, la Commissione Ue ha affermato in un documento che le piante e gli animali che sono il risultato di sistemi di coltivazione e allevamento “essenzialmente basati su processi biologici” non sono brevettabili. Questa affermazione - si legge in un Comunicato stampa del’Ifoam Eu group - è in forte contraddizione con le pratiche correntidell’Ufficio Europe per i Brevetti (EPO), che ha già garantito più di 100 brevetti a piante coltivate con il metodo convenzionale, per esempio pomodori e broccoli.
La “Coalizione internazionale no ai brevetti sui semi!” ha chiesto per anni che si cessasse di rilasciare questi brevetti. Con il sostegno di molte migliaia di persone, ha lanciato petizioni e fatto opposizione. E’ seriamente preoccupata per la crescente monopolizzazione dei semi e della produzione alimentare. Le organizzazioni che fanno parte della coalizione internazionale sono ora impegnate  a chiedere ai decisori politici di assicurarsi cha l’EPO adotti pienamente la presa di posizione dell’UE, e le regole per l’interpretazione della legge sui brevetti diventino legalmente vincolanti.
“Questo è un importante risultato per le organizzazioni della società civile e tutte le migliaia di persone che hanno combattuto contro la brevettabilità di piante e animali –
 ha detto Christoph Then, Coordinatore della Coalizione.  Comunque, la presa di posizione della Commissione Europea non è vincolante sul piano legale e richiederà qualche ulteriore passo per diventare effettiva. E’ ora compito dei governi europei di mettere l’EPO sotto il controllo politico della Commissione”.

Il documento della Commissione Europea

Il Rapporto della Coalizione “No Paten on Seeds” con casi di brevetti e domande politiche

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here