Nasce l’intergruppo “Amici delle città del bio”


Ne fanno parte quasi 50 fra deputati e senatori di differenti estrazioni politiche. Scopo:  valorizzare gli esempi virtuosi di promozione dei prodotti biologici (educazione alimentare nelle scuole;  presenza degli alimenti biologici nella ristorazione collettiva; ecc.).

“Si è costituito l’intergruppo parlamentare “Amici delle città del bio”; quasi 50 fra deputati e senatori, di differenti estrazioni politiche, hanno aderito a questa iniziativa”: è quanto dichiara il deputato Pd Silvia Fregolent dopo la riunione che ne ha ufficializzato l’istituzione ed a cui erano presenti Antonio Ferrentino e Luigi Massa rispettivamente Presidente e Direttore dell'Associazione nazionale città del bio. A darne notizia è Il Velino.
Nel corso dell’incontro sono state poste le basi per una proficua collaborazione fra l’Associazione nazionale città del bio e l’attività parlamentare, anche per valorizzare, in un’ottica nazionale, alcuni esempi virtuosi di promozione della filiera dei prodotti biologici: a partire dai progetti per l’educazione alimentare nelle scuole e dai protocolli degli enti locali per incentivare gli alimenti biologici e territoriali nella ristorazione collettiva. La riunione ha inoltre messo in evidenza come in Parlamento siano attualmente in discussione avanzata proposte di legge che riguardano sia direttamente che indirettamente la filiera del “biologico”: dal “consumo di suolo” al sostegno all’agricoltura “familiare”; dalla tutela della “biodiversità” alla promozione dell’agricoltura “sociale”. Senza dimenticare naturalmente il provvedimento tematico sulle “Disposizioni per lo sviluppo e la competitività della produzione agricola e agroalimentare con metodo biologico” che sarà oggetto, fin dai prossimi giorni, di un confronto attento ed approfondito fra i parlamentari dell’intergruppo ed i rappresentati dell'Associazione nazionale città del bio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here