Martedì 16 dicembre la Commissione decide i prossimi passi della riforma del Regolamento sull’agricoltura biologica


Si è discusso molto negli ultimi mesi della riforma del Regolamento sull’agricoltura biologica proposta dalla vecchia Commissione Ue. L'atuale commissario all’agricoltura Phil Hogan riassume così la situazione oggi: “Alcuni Stati membri vogliono che si ritiri la proposta, altri chiedono che venga modificata quella esistente”. La decisione comunque dovrebbe arrivare domani

Martedì la Commissione europea deciderà sul futuro della proposta di riforma del biologico, alla luce del dibattito che si terrà lunedì 15 dicembre al Consiglio dei ministri dell'agricoltura dell'Ue, guidato dal Presidente e ministro per le politiche agricole e della pesca, Maurizio Martina. E' quanto emerge – riferisce una nota dell’Agenzia Ansa https://www.ansa.it/europa/notizie/rubriche/altrenews/2014/12/12/uehoganmartedi-commissione-decide-futuro-riforma-biologico_7101bc60-c66c-44da-911a-35d7c7249f74.html -  dalla dichiarazione del commissario europeo all'agricoltura Phil Hogan, rispondendo a una domanda dei cronisti.
"Sul biologico lavoro veramente con la Presidenza italiana - ha spiegato il commissario - e il dossier è stato messo nell'agenda dei lavori allo scopo di arrivare a delle conclusioni del Consiglio Ue in materia". Tuttavia - ha proseguito - "non sappiamo se queste conclusioni saranno raggiunte nella sessione ministeriale di lunedì a Bruxelles, ma sono interessato a conoscere i pareri dei ministri dell'agricoltura, rispetto a come possiamo promuovere la proposta esistente". Al testo proposto dalla vecchia Commissione Ue continuano ad opporsi una minoranza di blocco di Stati membri, tra i quali Germania, Polonia, Olanda e Regno Unito.
Hogan ha poi sottolineato di "essere molto aperto sul dossier: alcuni Stati membri - ha precisato - vogliono ritirare la proposta, altri chiedono che venga modificata quella esistente. Il vicepresidente della Commissione Ue Frans Timmermansio, io ed il Collegio dei commissari, giungeremo a delle conclusioni martedì".
All'indomani della prima giornata del Consiglio dei ministri dell'agricoltura infatti, l'Esecutivo Ue dovrebbe pronunciarsi sul programma di lavoro della nuova Commissione Ue, anche per il settore agricolo, e sul dossier biologico non sembra esserci ancora una decisione definitiva.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here