Maki-sushi vegetariano


La caratteristica del Maki-sushi è quella di essere avvolto nel nori, un foglio di alga seccato che racchiude riso e ripieno. Nella versione presentata il riso bianco è sostituito dal riso integrale, donando un sapore più intenso e le virtù delle fibre.

La caratteristica del Maki-sushi è quella di essere avvolto nel nori, un foglio di alga seccato che racchiude riso e ripieno. Nella versione presentata il riso bianco è sostituito dal riso integrale, donando un sapore più intenso e le virtù delle fibre.

 
Portata: secondo
Porzioni 4 persone
Minuti di Preparazione 40 minuti di preparazione
Minuti di Cottura 40 minuti di cottura
Difficoltà Difficile
Kilocalorie 240 Kilocalorie
Senza latticini
Senza glutine
Impatto glicemico
INGREDIENTI PER 4 PERSONE
- 200 g di riso integrale crudo
- 2 fettine di tofu
- 1 uovo
- 4 fogli di alga nori
- 1 costa di sedano
- 1 carota
- cetriolini sottaceto
- soia, salsa
- pasta wasabi
- olio di arachide
- salmone fresco
- aceto
- limone
- prezzemolo
PREPARAZIONE

1: Versate il riso in un colino con sotto una ciotola e sciacquatelo sotto l’acqua, prima fredda e poi calda: quando questa diventa trasparente e non ci sono più tracce di amido il riso è pronto per essere cotto.

2: Mettete a lessare il riso in un litro d’acqua e proseguite per il tempo indicato sulla confezione (di solito 35-40 minuti): alla fine i chicchi dovranno essere ben aderenti tra loro. Scolate il riso e stendetelo, senza sciacquarlo, in un vassoio per farlo raffreddare (possibilmente eseguite l’operazione il giorno prima).
3: Battete l’uovo in un piattino, aggiungete un pizzico di sale e continuate finché si forma la schiuma. In un pentolino versate un cucchiaino d’olio e cuocete la frittatina mescolando spesso, per rendere la superficie irregolare.
4: Portate a bollore poca acqua in un pentolino, tuffateci carota e sedano ridotti in striscioline e cuoceteli per non più di un paio di minuti: devono restare croccanti.
5: Preparate il tavolo da lavoro: vi serve una tovaglietta di bambù per arrotolare i sushi, una ciotolina con la salsa di soia e una con l’acqua. Stendete il primo foglio di nori sulla stuoietta di bambù, bagnatevi le mani e stendete una manciata di riso sull’alga: dovete fare attenzione a non metterne troppo vicino ai bordi perché poi rischia di fuoriuscire.
6: Bagnatevi le mani nella salsa di soia e tamponate il riso con i palmi, quindi sistemate sul riso una strisciolina di carota, alcuni pezzettini di frittata, una strisciolina di sedano, tocchetti di cetriolino. Con i polpastrelli bagnati d’acqua inumidite i bordi di chiusura dell’alga e poi con moltissima attenzione arrotolate il sushi aiutandovi con la stuoietta. Esercitate una leggera pressione sui bordi per sigillare il rotolino poi trasferitelo in un piatto. Fate lo stesso con gli altri fogli, alternando tocchetti di tofu alla frittata. Una volta pronti, fate riposare i sushi in frigo per almeno 5 ore.
7: Tagliate gli involtini a tronchetti da 2-3 cm e serviteli con salsa di soia e salsa di soia mescolata a wasabi.
VARIANTI

Con pesce
Marinate del salmone fresco sfilacciato per qualche ora in aceto, limone e prezzemolo. Scolatelo e utilizzatelo (oppure scottatelo in padella) per il sushi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here