Low Carb


Per dimagrire in modo duraturo non serve ridurre drasticamente i grassi, perché la vera causa dei chili di troppo è l’assunzione eccessiva di carboidrati “cattivi”. Un regime alimentare che privilegi i carboidrati “buoni” presenti nella frutta e nella verdura, gli oli vegetali di qualità e i cibi proteici consente di raggiungere il peso desiderato senza sottoporsi a diete radicali ed evitando l’effetto yo-yo.

Editore: Tecniche Nuove
Pagine: 176
Formato: 17x23,5 cm
Anno: 2006
Prezzo: 17,90

“LowCarb” (basso tenore di carboidrati) è la nuova tendenza alimentare in Gran Bretagna, Stati Uniti, Canada e Australia. Chi aspira a una linea snella rinuncia ad abbondanti porzioni di zuccheri e amidi. Milioni di persone attente alla propria
figura puntano oggigiorno al “low carb” in alternativa al “low fat”. L’affermazione “grasso produce grasso” non è più valida. A livello mondiale, infatti, si consumano sempre meno grassi, ma il peso continua inesorabilmente ad aumentare. I nutrizionisti hanno individuato altre cause del sovrappeso: porzioni abbondanti di pane, pasta, riso, patate a ogni pasto e spuntini dolci contenenti grassi. Tutti questi cibi apportano carboidrati “cattivi”, che non saziano e non fanno nemmeno dimagrire. Al contrario, aumentano addirittura l’appetito spingendoci a mangiare sempre di più e troppo! Le informazioni fondamentali per una corretta alimentazione sono corredate da 106 ricette semplici e gustose, da indicazioni per una prima settimana intensiva che aiuta a smaltire rapidamente i chili di troppo e da un programma di attività fisica, da integrare nella vita quotidiana e nel tempo libero.

Orata su letto mediterraneo

PER 2 PERSONE
2 orate rosa o reali (300 g ca. ciascuna)
sale, pepe
2 cipolle (200 g ca.)
10 spicchi d’aglio
350 g di pomodori a grappolo
30 g di pomodori essiccati
1 piccola zucchina
3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
100 g di olive nere snocciolate
rosmarino, timo e salvia (2 rametti ciascuno)
Preparazione: 40 min
710 kcal per porzione,
1 Sciacquate le orate sotto l’acqua corrente e asciugatele. Salatele e pepatele sia all’interno sia all’esterno.
2 Sbucciate la cipolla e tagliatela ad anelli sottili. Schiacciate con le mani gli spicchi d’aglio sul piano di lavoro, senza spellarli. Lavate i pomodori e divideteli in quarti. Riducete i pomodori essiccati a listarelle. Mondate la zucchina e tagliatela a rondelle.
3 Preriscaldate il forno. Scaldate 2 cucchiai di olio in un tegame e fate imbiondire la cipolla e l’aglio. Aggiungete i pomodori, la zucchina e le olive, mescolate e trasferite il tutto in una teglia.
4 Disponete nella teglia le erbe raccolte in due mazzetti legati. Adagiatevi sopra le orate e irrorate con l’olio rimanente. Infornate a 200 °C (ripiano medio, 180 °C ventilato) per circa 15-25 min.
Consigli: non è difficile capire quando il pesce è pronto: se la pinna dorsale si stacca facilmente è cotto, e se rimane nel forno più a lungo si asciuga eccessivamente. In questa ricetta calcolate 15 min di cottura per le orate più piccole e 25 min per le più grandi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here