L’Italia voterà no al rinnovo dell’autorizzazione all’uso del Glifosate nei paesi dell’Unione europea


Lo ha dichiarato il ministro della Salute Beatrice Lorenzin in occasione di una manifestazione di Greenpeace davanti al suo ministero. Sul rinnovo l'Unione europea deciderà il 25 ottobre
«Non è un mistero, l'Italia vota no: noi abbiamo già votato due volte no, perché dovremmo votare sì questa volta?». Lo ha detto – scrive l’Informatore agrario  - il ministro della Salute Beatrice Lorenzin agli attivisti di Greenpeace che martedì 17 protestavano davanti al Ministero per chiedere di opporsi al rinnovo dell'autorizzazione al glifosate il prossimo 25 ottobre, quando i Paesi UE saranno chiamati a votare.

«Noi abbiamo risposto ufficialmente a tutti i canali, informatevi» ha affermato Beatrice Lorenzin. «Non dovete venire qui, dovete andare in Unione Europea: andate dai tedeschi, dai finlandesi, dagli svedesi, dagli spagnoli, dai greci, dai portoghesi - ha aggiunto - perché il no è sempre stata la nostra posizione».

«Siamo molto soddisfatti, - ha commentato Federica Ferrario, responsabile campagna agricoltura di Greenpeace Italia - finalmente la posizione del Governo italiano è chiara e inequivocabile».

La dichiarazione della Lorenzin si aggiunge a quella del ministro delle politiche agricole Maurizio Martina che nei giorni scorsi aveva la già espresso la contrarietà del Mipaaf al rinnovo dell’autorizzazione al glifosate

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here