Ricette vegan
Le nuove marmellate


Non le solite composte, ma creme ottenute con brevissime cotture o a crudo, grazie all’azione addensante dei semi di chia, sempre più usati in cucina. Non manca il tocco in più con erbe aromatiche, spezie e frutta a guscio

Poco tempo a disposizione, troppo caldo per cotture prolungate ma non volete rinunciare alla marmellata fatta in casa? Ecco la soluzione: quattro ricette senza cottura o con cottura brevissima, per ottenere delle deliziose composte che mantengono tutto il gusto della frutta estiva matura. Sono dei veri e propri concentrati di frutta homemade, naturalmente vegan, senza glutine e senza zuccheri raffinati; da consumare semplicemente spalmati sul pane, ma perfetti anche come farcitura per torte, crostate o biscotti.

Un addensante molto nutriente

Il segreto è l’utilizzo come gelificante dei semi di chia che, oltre a essere particolarmente ricchi di acidi grassi omega 3, sono fonte di proteine, ferro, calcio e fibre. Grazie alla loro grande capacità di assorbire acqua, se immersi in un liquido per almeno 1-2 ore formano una sostanza gelatinosa e densa: allo stesso modo possono essere utilizzati al posto delle uova per rendere più compatti impasti di biscotti, torte, polpette e burger. I semi di chia esistono in commercio in due varianti. Per le composte a base di frutta di colori chiari consigliano i semi di chia chiara, negli altri casi potete utilizzare quella scura, più facile da reperire. L’aggiunta di qualche goccia di succo di limone, grazie all’acidità e all’azione antiossidante, aiuterà ancora di più a mantenere il colore della frutta mentre la frullate.

Tantissime varianti

Potete personalizzare la vostra composta cambiando il tipo di frutta, scegliendo di realizzare la marmellata cotta e cruda, in base alle vostre esigenze. Le versioni a crudo consentono di trasformare in composta anche piccole quantità di frutta, per un consumo immediato, nel giro di 24-48 ore. Le versioni che prevedono una breve cottura, invece, consentono di ottenere delle composte che si conservano fino a 7 giorni in un barattolo a chiusura ermetica, in frigorifero. Infine, il dolcificante previsto nelle ricette può essere diminuito o aumentato a seconda dei gusti, o anche omesso, nel caso utilizziate frutta molto matura e particolarmente dolce.

Composta di albicocche alla cedrina

Ingredienti per un vaso da 350 g

300 g di albicocche mature e dolci, 2 cucchiai di semi di chia, 3 foglie di cedrina (Aloysia citriodora), 1 limone, 1 cucchiaio di sciroppo d’agave o di miele (facoltativo)

1 Frullate i semi di chia, utilizzando un mixer potente.

2 Frullate la polpa delle albicocche, aggiungendo un po’ di succo di limone per non ossidarla. Oppure schiacciatela con i rebbi di una forchetta, per un risultato più rustico.

3 Versate, nel barattolo da marmellata, la polpa, mescolandola con i semi di chia in polvere, le foglie di cedrina tritate e lo sciroppo d’agave o il miele.

4 Chiudete il vasetto e riponetelo in frigorifero. Trascorse almeno 2 ore, la composta sarà pronta per essere consumata, nel giro di 24 ore.

Composta di melone con lime e cocco

Ingredienti per un vasetto da 350 g

300 g di melone (al netto degli scarti), 3 cucchiai di semi di chia, 2 cucchiai di cocco grattugiato, 1 lime

1 Grattugiate la buccia del lime, evitando l’albedo e spremetene il succo.

2 Frullate, con la modalità a impulsi, il melone, precedentemente pulito, il succo di lime, il cocco rapé e i semi di chia, fino a ottenere un risultato il più possibile omogeneo, senza surriscaldare troppo il composto.

3 Unite, infine, anche una punta di cucchiaino della buccia di lime grattugiata.

4 Trasferite tutto il composto in un barattolo a chiusura ermetica e mettete in frigorifero: dopo 2 ore la composta è pronta per essere gustata.

Composta di pesche noci, cacao e nocciole al malto

Ingredienti per un vasetto da 450 g

500 g di pesche noci mature (al netto degli scarti), 50 g di malto di riso, 2 cucchiai di semi di chia, 1 cucchiaio di cacao amaro in polvere, 2 cucchiai di nocciole tostate, ½ stecca di vaniglia

1 Sbucciate le pesce e tagliatele in piccoli pezzi. Fatele cuocere a fuoco basso insieme al malto e alla vaniglia.

2 Aggiungete, dopo 4-5 minuti, i semi di chia, il malto, il cacao e le nocciole tritate e proseguite la cottura per altri 5 minuti, fino a quando il composto non risulta denso e cremoso. Eventualmente, potete frullarlo col mixer a immersione per renderlo omogeneo, avendo cura di eliminare prima la stecca di vaniglia.

3 Travasate subito il tutto all’interno di un barattolo pulito. Si conserva in frigorifero ben chiuso per un massimo di 7 giorni.

Composta di frutti di bosco allo zenzero

Ingredienti per un vasetto da 450 g

500 g di frutti di bosco misti (more, fragole, mirtilli, lamponi, ribes), 2 cucchiai di semi di chia, 50 g di sciroppo d’agave o succo di mela concentrato, ½ cm di radice di zenzero fresca

1 Tamponate i frutti di bosco con carta da cucina umida per pulirli. Sbucciate lo zenzero.

2 Mettete il tutto in un tegame e fate cuocere per 4-5 minuti. A questo punto unite i semi di chia e lo sciroppo d’agave (o il succo di mela concentrato) e proseguite la cottura per altri 5 minuti.

3 Eliminate lo zenzero, quindi frullate il tutto fino a ottenere una purea, da trasferire in un vasetto pulito. Una volta raffreddata in frigorifero la composta è pronta e va consumata nel giro di una settimana.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here