Non solo in insalata ma anche in primi piatti cremosi e farce saporite: scopriamo nuovi modi per sfruttare la lattuga, uno degli ingredienti light per eccellenza

5 ricette con la lattuga: Pomodori farciti con crema di lattuga piccante Coni di lattuga con seitan caramellato e salsa di arachidi Penne di mais al sugo di lattuga - Pizza con lattuga, taleggio, mandorle e olive nere - "Uova" vegan di legumi con lattughino

La lattuga è l’insalata per eccellenza, dal gusto dolce e delicato. È ricchissima di acqua e fibre utili per saziare, ben tollerate nelle coliti e dolcemente lassative. Contiene acido folico, una quantità discreta di vitamina K e un po’ di triptofano, un acido aminato a partire dal quale si sintetizza la serotonina, neurotrasmettitore che influenza l’umore. Per questo motivo sembra avere un effetto calmante.

Scegliere bene

Preferite le lattughe coltivate all’aria aperta, quelle che comprate al mercato o che vengono dall’orto, perché sono più ricche di antiossidanti di quelle cresciute in serra. Più sono colorate, più contengono sostanze antiradicali liberi, soprattutto le insalate rosse. Sceglietele con le foglie belle sode, senza macchie scure. Quando sarà fiorita, la vostra lattuga avrà un sapore più forte, me le sue qualità terapeutiche saranno intatte o addirittura accresciute.

Questa verdura aggiunge consistenza e gusto ai piatti, ecco alcune proposte.

Pomodori farciti con crema di lattuga piccante
Difficoltà: Facile
Preparazione: 25 minuti
Cottura: 20 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Coni di lattuga con seitan caramellato e salsa di arachidi
Difficoltà: Facile
Preparazione: 25 minuti
Cottura: 10 minuti
Ricetta di Lisa Casali

Penne di mais al sugo di lattuga
Difficoltà: Facile
Preparazione: 15 minuti
Cottura: 40 minuti
Ricetta di Roberta Merighi

Pizza con lattuga, taleggio, mandorle e olive nere
Difficoltà: Facile
Preparazione: 15 minuti
Cottura: 25 minuti
Ricetta di Barbara Toselli

Uova vegan di legumi con lattughino
Difficoltà: Media
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 20 minuti
Ricetta di Elena Folli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here