La Danimarca diventerà presto interamente biologica


Il prossimo passo in questa direzione sarà fornire solo cibo bio nelle mense pubbliche. Già oggi a Copenaghen nelle mense di ospedali, scuole e municipi si serve il 94% di prodotti bio. Un esempio e un modello da seguire anche per i cittadini sulle loro tavole domestiche

La Danimarca punta a un nuovo record – si legge in un articolo di Teatro naturale - essere la prima Nazione a servire, nelle mense pubbliche, solo cibo biologico. Il traguardo è tutt’altro che irraggiungibile, infatti, come certificato dalla municipalità di Copenaghen oggi il 94% di quello che viene servito nelle mense pubbliche è cibo bio.

A questo aumento dei consumi corrisponde un incremento delle superfici a biologico in tutto il Paese. Nel 2015 il governo danese ha rilasciato un coraggioso e complesso piano di 67 punti chiave per raddoppiare le coltivazioni biologiche entro il 2020.

Lo Stato dà quindi l'esempio, indicando un modello che può servire anche ai cittadini.
Nel 2007 le autorità danesi si posero come obiettivo che almeno il 90% del cibo servito nelle mense di Copenaghen fosse biologico, un obiettivo ormai largamente superato senza che le casse pubbliche ne abbiano risentito. Non c'è stato alcun maggiore esborso, rimodellando i menu e acquistando solo frutta e verdura di stagione, riducendo i consumi di carne e lo spreco di cibo.
Proprio in tema di spreco di cibo la Danimarca è all'avanguardia, considerando che ha avviato da 5 anni un programma che ha portato alla riduzione del 25% dello spreco di cibo.
"La transizione verso il biologico è in linea con il profilo green che abbiamo a Copenaghen - ha spiegato il sindaco Frank Jensen - l’alta ambizione del progetto ha portato ad un miglioramento della qualità di vita dei cittadini, la quale ovviamente dipende anche dalla distribuzione alimentare della nostra città".

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here