La legge sul biologico fa un passo avanti al Senato


Con l’approvazione in commissione agricoltura del Senato – dichiara il presidente di Federbio, Paolo Carnemolla - è ora possibile votare il testo anche in aula entro il termine della legislatura

Qualche giorno fa la 9ª Commissione permanente Agricoltura e produzione agroalimentare, ha proseguito la discussione sul testo unico del biologico. In una nota – riferisce un comunicato stampa di Federbio  - la senatrice del Partito Democratico, Maria Teresa Bertuzzi, ha dichiarato che la Commissione Agricoltura del Senato ha approvato il disegno di legge relativo alle disposizioni per lo sviluppo e la competitività della produzione agricola e agroalimentare e dell'acquacoltura effettuate con metodo biologico. Il testo unico contiene elementi indispensabili per il raggiungimento della stabilità del settore e degli operatori: un tavolo permanente per il Piano d'azione e un Fondo stabile per la ricerca, il sostegno alle aggregazioni tra le imprese in Op e OI, in filiere e distretti e, infine, una serie di interventi di sostegno anche alla formazione degli operatori.

La Senatrice ha poi voluto sottolineare come produrre biologico rientri in una visione più complessa che unisce ecologia e agricoltura. Attraverso le politiche agricole di sostegno al biologico è, infatti, possibile incentivare l'adozione di buone politiche ambientali necessarie allo sviluppo rurale e a servizi ecosistemici per il vantaggio di tutti.

Dichiara il presidente di FederBio, Paolo Carnemolla: “Ringrazio la relatrice Bertuzzi per un risultato per nulla scontato e tutti i gruppi che hanno contribuito, con senso di responsabilità, a favorire un’approvazione che consente di acquisire l’esito del voto della Camera e quindi di poter votare il testo anche in aula al Senato entro il termine della legislatura. Un risultato che si deve anche all’impegno che il Ministro Martina ha preso con tutto il settore nel corso della sua visita a SANA lo scorso settembre e di cui gli va dato atto”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here