L’anno dell’agricoltura e dell’alimentazione


Un incontro, sabato 21 marzo, per parlare di mercati della terra, biodistretti, gruppi di acquisto solidali di terreni. Ma anche di comuni che si attivano per riscoprire prodotti della terra altrimenti destinati all’oblio. Cooperative sociali che restituiscono dignità ad un mestiere antico per un domani sostenibile

Nella splendida cornice dell’Abbadia di Fiastra (MC), sabato 21 marzo, si svolgerà una nuova edizione della “Scuola di Altra Amministrazione” per parlare, nell’anno di Expo a Milano, di cibo e agricoltura. Ne da notizia una pagina di “Altra Amministrazione”. Si andrà alla scoperta – promettono gli organizzatori - di quell’agricoltura contadina che può sembrare assurdo definire così ma che invece suona come un tentativo, complicatissimo, di abbandonare la logica di un modello di consumo intensivo e distruttivo e ripartire dalla terra, intesa come bene comune.
Sarà l’Università di Macerata ad aprire la giornata formativa, con un’esposizione della situazione economica dell’agricoltura locale, con uno sguardo allo sviluppo dell’agricoltura biologica e il ritorno alla terra come fonte di reddito e di nuova occupazione.
Si parlerà poi del progetto ormai decennale del Comune di Mezzago (MB), che con lo strumento delle De.Co. (denominazioni comunali) ha rilanciato la coltura e la cultura dell’asparago rosa (e molto di più).
Sarà raccontata l’esperienza di un gruppo di cittadini che a Breda di Piave (TV) si organizzano in un GAST (gruppo di acquisto solidale terreni) per diventare auto-produttori biologici e cittadini sostenibili.
 Si potrà conoscere l’esperienza del “Biodistretto della Via Amerina e delle Forre” partito da Corchiano (VT) e la nascita di un nuovo rapporto tra la terra e l’uomo, l’agricoltura e il cibo.
 Ma un’agricoltura sostenibile è fatta anche da consumatori consapevoli, per questo si parlerà dell’esperienza bellissima dei “mercati della terra” promossi da Slow Food.
 La giornata formativa ha un costo di € 50,00 a persona e comprende un pranzo a buffet con i prodotti della terra locali e di stagione. E’ necessario iscriversi compilando l’apposito modulo on-line.

Il programma completo della giornata si può scaricare qui.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here