Una coppa di gelato è sempre una tentazione irresistibile, in qualsiasi momento della giornata.  Ancora di più se preparato in casa, con materie prime selezionate, secondo i propri gusti. Niente di complesso, bastano solo pochi passaggi, una ciotola, un freezer e pochi ma buoni ingredienti. Vi spieghiamo come!

Gustatevi queste 5 ricette , una dedicata anche agli intolleranti ai latticini, tratte dal ricettario di "Cucina Naturale": Gelato al latte di cocco - Gelato di tofu alle fragole - Gelato cremoso alle albicocche -  Gelato al tè verde -  Gelato al mirtillo 

Il gelato è diventato un protagonista della tavola non solo come dessert ma l'alta gastronomia lo propone anche in abbinamento a piatti salati. Una vera delizia irrinunciabile per molti. Scegliere di fare il gelato in casa è un'ottima alternativa per molti motivi: scelta secondo il proprio gusto, garanzia di materie prime di alta qualità, possibilità per chi siffre di intolelranze, in particolare latticini e glutine di poter preparare un prodotto goloso, adatto alle proprie esigenze alimentari. 
Unica indicazione: consumare subito il gelato di produzione casalinga, senza ricongelarlo.

Buono a sapersi

-  Per ottenere una buona cremosità è fondamentale  incorporare aria e fare in modo che i cristalli di ghiaccio, che si formeranno via via durante il raffreddamento, siano piccoli e ben distribuiti. Per questo motivo il gelato va mescolato in continuazione,  mentre viene raffreddato. Chi possiede la  gelatiera è sicuramente di gran aiuto perchè permette di raffreddare e contemporaneamente mantecare il composto. E' comunque possibile fare un buon gelato anche senza gelatiera.  con qualche semplice accorgimento, farne a meno, ottenendo comunque un gelato  cremoso.
- Per ottenere un gelato molto cremoso, fatta eccezione per quelli di frutta, potete sostituire il latte con la panna. 
- Per le varianti vegan e per gli intolleranti a i latticini potete utilizzare latte di soia, di riso e persino di mandorle. Quest'ultimo dato il sapore più dolce e caratterizzante è meglio utilizzarlo solo per la produzioen di gelati alle creme.
- Una volta preparato il composto potete inserirlo in stampi del ghiaccio e riporlo in freezer. Una volta ghiacciato, quando volete consumarlo potete inserire per pochi secondi i cubetti in un frullatore, facendo attenzione a non surriscaldare troppo il composto. Eventualmente, aggiungere pochissimo latte o panna molto fredda, per aumentare la cremosità del gelato.
- Un altro procedimento, è quello, una volta preparato il composto, di versarlo in una ciotola d’acciaio. e riporlo in freezer. Dopo circa 30 minuti tirate fuori la ciotola e, con un cucchiaio di legno,, mescolate il composto per rompere i cristalli di ghiaccio che si sono formati, cercando, allo stesso tempo, di far incamerare aria. Riponete nuovamente  la ciotola in freezer e ripetete questo procedimento ogni 30 minuti, per circa per 2 ore. A questo punto lasciate riposare il gelato in freezer per altre 2 ore. 

Gelato al latte di cocco
Difficoltà: Facile
Preparazione: 0 minuti
Cottura: 0 minuti
Ricetta di Riccardo Astolfi

Gelato di tofu alle fragole
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 0 minuti
Ricetta di Marlisa Szwillus

Gelato cremoso alle albicocche
Difficoltà: Media
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 10 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Gelato al tè verde
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 10 minuti
Ricetta di Alice Sherwood

Gelato al mirtillo
Difficoltà: Facile
Preparazione: 10 minuti
Cottura: 5 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here