Festeggiamo il Natale mettendo in tavola un menu elegante e vegetariano ma non troppo difficile da preparare e che potete realizzare in parte anche in anticipo

Menu salvatempo: Crema di avocado con cracker di ceci - Gnocchi di patate ai cavolini, salvia e pinoli - Quiche ai broccoletti, tofu e mandorle - Insalata natalizia alla melagrana con arancia, avocado e anacardi - Semifreddi al torrone con composta di arance

Dall’antipasto al dessert, ecco qualche consiglio per preparare un originale menu natalizio arricchito da gustose e rapide ricette per antipasti e contorni che vi consentirà di godere la festa con i vostri cari senza dover star troppo in cucina.

Ecco la tabella di marcia

Il giorno prima
•    Impastate la pasta brisée per la quiche ai broccoletti, conservatela in frigorifero ed estraetela circa 30 minuti prima di utilizzarla. Potete anche infornare la base per la precottura e preparare il ripieno in anticipo da conservare in frigorifero. La cottura completa può essere anticipata a qualche ora prima del pasto.
•    Cucinate il semifreddo e riponete gli stampini nel freezer (tirateli fuori 10-15 minuti prima di servirli).

La mattina del pranzo (o del cenone)

•    Lessate le patate e preparate gli gnocchi; potete conservarli a temperatura ambiente o in frigorifero coperti da un panno leggero.
•    Mondate gli ortaggi delle ricette conservandoli in frigorifero.

Stuzzichini per l’aperitivo o per gli antipasti

Broccoletti speziati in pastella
Riducete in cimette di dimensioni simili 600 g di broccoletti siciliani e poi cuocetele al vapore per 6 minuti. Preparate una pastella aromatica stemperando 100 g di farina bianca con 280 ml di birra chiara molto fredda e un uovo, unite un cucchiaino raso di curcuma, mezzo cucchiaino di coriandolo in polvere, mezzo cucchiaino di cumino in polvere e un pizzico di peperoncino. Tenete la pastella in fresco sistemando il recipiente che la contiene in una ciotola con acqua e ghiaccio. Scaldate abbondante olio di arachidi in una padella dai bordi alti, quindi immergete le cimette di broccoletti nella pastella in modo che vengano ricoperte uniformemente e tuffatele nell’olio poche per volta finché saranno dorate e croccanti. Scolatele mano a mano con una schiumarola su carta da cucina per farle asciugare. Salatele solo all’ultimo momento prima di servirle.

Involtini di pasta fillo con mousse di ceci
Dividete a metà 3 grandi fogli di carta fillo in modo da ricavare da ciascuno 2 rettangoli da circa 20 x 30 cm. Spennellateli con un filo d’olio e sovrapponeteli a 2 per volta. Tagliateli ancora in 2 parti ottenendo 6 rettangoli più piccoli. Arrotolate ogni rettangolo così formato intorno a una stampo per cannoli e posatelo, con il lembo della chiusura verso il basso, su una teglia ricoperta con carta da forno. Quindi infornateli a 180 °C per 6-8 minuti fino a quando sono ben dorati. Lasciateli raffreddare completamente prima di toglierli dagli stampi. Riunite nel frullatore 450 g di ceci cotti con 4 cucchiai di succo di limone, un cucchiaio e mezzo di tahin, 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, 2 piccoli spicchi d’aglio, una puntina di cucchiaino di cumino in polvere e una di coriandolo in polvere, un pizzico di peperoncino, sale, pepe e un cucchiaino di paprica. Frullate aggiungendo un cucchiaio di acqua tiepida alla volta fino a ottenere una consistenza cremosa ma non troppo morbida. Inserite il composto in una tasca da pasticcere con beccuccio piccolo e farcite gli involtini solo prima di servirli in modo che la pasta fillo resti molto croccante.

Chips di topinambur con sale alla senape
Pelate 3 topinambur grandi e tagliateli a fettine sottilissime con una mandolina. In una padella molto ampia e profonda (va benissimo un wok se l’avete) portate a temperatura un litro e mezzo di olio di arachidi. Nel frattempo tostate in padella un cucchiaino di semi di senape chiari e uno di semi di senape scuri finché inizieranno a crepitare. Trasferiteli in un mortaio insieme a 2 cucchiaini di sale e pestate fino a ottenere un risultato piuttosto fine. Quando l’olio sarà caldo friggetevi le fettine di topinambur poche per volta finché saranno dorate (attenzione a non bruciarle!) scolandole via via con una schiumarola su carta da cucina per assorbire l’olio in eccesso. Spolveratele con il sale aromatico solo al momento di servirle. In alternativa, potete spennellare le fettine con un velo d’olio, sistemarle in un unico strato sulla leccarda coperta con carta da forno e infornarle a 200 °C per 20-25 minuti (calcolate un paio di infornate). Potete usare la stessa ricetta per preparare delle sfiziose chips di patate, sia gialle che rosse, e di sedano rapa.

Ecco il menu salvatempo!

 

Crema di avocado con cracker di ceci
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 10 minuti
Ricetta di Barbara Toselli

Gnocchi di patate ai cavolini, salvia e pinoli
Difficoltà: Facile
Preparazione: 30 minuti
Cottura: 20 minuti
Ricetta di Barbara Toselli

Quiche ai broccoletti, tofu e mandorle
Difficoltà: Facile
Preparazione: 15 minuti
Cottura: 25 minuti
Ricetta di Barbara Toselli

Insalata natalizia alla melagrana con arancia, avocado e anacardi
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 0 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Semifreddi al torrone con composta di arance
Difficoltà: Facile
Preparazione: 15 minuti
Cottura: 15 minuti
Ricetta di Barbara Toselli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here