Toscana. Protocollo d’intesa tra pubblico e privato per migliorare la filiera agroalimentare dei cibi biologici e vegetariani


Probios, azienda leader nel settore dell’alimentazione vegetariana biologica, si impegna a consolidare il rapporto con le aziende biologiche toscane. La Regione Toscana, per parte sua, s’impegna a supportare Probios nell’attuazione dei progetti d’investimento sul territorio toscano

Incrementare la competitività delle imprese agricole e alimentari toscane integrando la filiera agricola e quella dell’industria agroalimentare. Con questo obiettivo – si legge su Piana Notizie - è stato siglato il 30 luglio a Firenze un accordo, della durata di tre anni, tra Regione Toscana e Probios di Calenzano, l’azienda leader nel settore dell’alimentazione vegetariana biologica. Lo hanno sottoscritto il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi e il rappresentante di Probios. Era presente anche l’assessore all’agricoltura Marco Remaschi.

La Probios che da oltre 35 anni promuove  la coltivazione di materie prime nel rispetto dell’uomo e della natura e da molti anni si dedica anche alla creazione e alla commercializzazione di linee di prodotti adatti a persone che seguono specifici regimi alimentari. E’ presente in 52 paesi nel mondo ed è capofila di una filiera composta da 6 aziende toscane (agricole e PMI), i cui prodotti sono commercializzati col marchio Probios.
Questi rapporti di collaborazione hanno reso possibile.-, per le aziende della filiera, la distribuzione dei propri prodotti su scala globale e conseguentemente lo sviluppo della propria attività produttiva.

Il protocollo firmato oggi si pone l’obiettivo di rafforzare gli ambiti di collaborazione fra l’istituzione regionale e l’azienda: Probios SpA si impegna a perseguire gli obiettivi di consolidamento e sviluppo della sua presenza in Toscana, operando un ulteriore radicamento sul territorio in una logica di filiera con le aziende agricole biologiche toscane.

La Regione Toscana, nel quadro degli strumenti di programmazione regionale vigenti, si impegna ad informare l’azienda circa gli strumenti regionali di sostegno alle imprese, anche in ambito europeo, a supportarla nell’attuazione dei progetti d’investimento sul territorio toscano coordinando le attività di ricerca delle risorse umane con le strutture dei Centri per l’Impiego e a coinvolgere l’azienda in occasione di eventi significativi a rilevanza internazionale che si svolgono in Toscana.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome