Più mense scolastiche bio all’orizzonte


Con il via libera della Conferenza delle Regioni fa un passo avanti la realizzazione di quanto previsto dal decreto interministeriale (Agricoltura, Istruzione e Salute): l’istituzione di un fondo di 4 milioni per il 2017 e di 10 milioni annui dal 2018 per favorire il consumo dei prodotti biologici nelle mense scolastiche

Dopo l’esame della Commissione agricoltura, la Conferenza delle Regioni – informa “Alimentando”- ha dato il proprio via libera all’intesa sul decreto interministeriale (Agricoltura, Istruzione e Salute) che istituirà – a seguito dell’emanazione – un fondo di 4 milioni per il 2017 e 10 milioni annui dal 2018 per favorire il consumo dei prodotti biologici nelle mense scolastiche (asili nido, scuole dell’infanzia, primarie e secondarie). La condivisione dell’impostazione e dei contenuti del testo proposto, secondo la vice presidente della Regione Marche, Anna Casini, “porta chiarezza nel modo della refezione scolastica, in particolare per quanto riguarda l’utilizzo dei prodotti biologici, i requisiti da rispettare e i controlli da effettuare. Il fondo è destinato a ridurre i costi a carico dei beneficiari del servizio di mensa scolastica biologica, oltre a realizzare iniziative di informazione e di promozione nelle scuole”. Il decreto interministeriale prevede primalità da inserire nei bandi di gara, in modo da favorire il consumo di prodotti sostenibili e ridurre lo spreco alimentare.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome