FederBio esprime fiducia e piena disponibilità alla collaborazione con il Sottosegretario Manzato


La Federazione Italiana Agricoltura Biologica e Biodinamica accoglie con favore le deleghe conferite dal MIPAAFT in un’ottica di ulteriore consolidamento dell’agricoltura biologica e biodinamica in Italia

Giudizio positivo di FederBio – si legge in un comunicato stampa - sulle nuove deleghe relative all’agricoltura biologica assegnate al Sottosegretario di Stato Franco Manzato, ex Vicepresidente della Regione Veneto con delega all’agricoltura.

Manzato, oltre alle competenze sul settore biologico, si occuperà anche di qualità agricole e agroalimentari, seminativi, comparto delle foreste e filiere forestali, comparto della pesca marittima e dell'acquacoltura, settore lattiero e attività per la difesa fitosanitaria.

 “In una fase estremamente impegnativa e delicata per il settore biologico nazionale, esprimiamo piena fiducia e apprezzamento per la delega al Sottosegretario Manzato in materia di agricoltura biologica. Ci auguriamo che la sua autorevolezza e competenza possano contribuire a definire alcune tra le questioni più urgenti ancora in sospeso come la finalizzazione di un Piano strategico nazionale, la riforma del sistema di certificazione nazionale, al momento insoddisfacente, e il nuovo regolamento europeo il cui dispositivo richiederà ancora due anni di lavoro per essere completato. Ulteriori tematiche sulle quali sarà necessario recuperare il ritardo accumulato negli anni scorsi riguardano la semplificazione amministrativa, la tracciabilità, la formazione, l’innovazione e i servizi per il settore. FederBio, che conosce e apprezza il lavoro svolto in passato dal Sottosegretario Manzato, è già disponibile per un confronto fattivo e di merito sulle politiche e le iniziative da mettere in campo per lo sviluppo del settore a partire dai prossimi appuntamenti al SANA di Bologna”, afferma Paolo Carnemolla, Presidente FederBio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome