Alla scoperta delle molteplici qualità dei grani antichi

4 | 1 voto/i

Queste varietà di cereali saranno al centro dell’attenzione della Conferenza internazionale che vedrà la partecipazione di ricercatori da tutto il mondo per presentare gli ultimi studi in questo campo, con un focus sulle caratteristiche nutrizionali e i benefici per la salute. A Bologna dal 13 al 15 giugno. Venerdì 15 visita ad un’azienda dell’Università di Bologna dove si sperimenta la coltivazione di grani antichi

La International Conference of Wheat Landraces for Healthy Food System  è la prima sui grani antichi, che radunerà ricercatori da tutto il mondo – segnala l’Agenzia Efanews - per presentare le ultime ricerche in questo campo, con un focus sulle caratteristiche nutrizionali e i benefici per la salute. Promossa da Kamut, Ifoam e Alma Mater Studiorum-Università di Bologna la conferenza si terrà a Bologna dal 13 al 15 giugno 2018, per una tre giorni all’insegna di alimentazione, ricerca e salute, ma anche sistemi agricoli, aromi e sapori, nonché prospettive di mercato.

I grani antichi saranno al centro del dibattito per riscoprirne la storia e fare chiarezza sui loro benefici e sul confronto con i cereali moderni. Di fronte al crescente aumento - tra il 12% e il 20% nei paesi industrializzati - di persone che soffrono di disturbi alimentari legati al consumo di grano, come celiachia e sensibilità al glutine, diventa sempre più importante cercare di capire le cause dei problemi di sensibilità e intolleranza al grano moderno e il vantaggio che può derivare da un’alimentazione a base di cereali antichi. La conferenza coinvolgerà anche biologi e agronomi per parlare di agricoltura del futuro, con un focus particolare sui sistemi di agricoltura alternativa con un minor impatto sull’ambiente.

Kamut è un marchio registrato da Kamut International e Kamut Enterprises of Europe per preservare le qualità dell’antico grano khorasan, a beneficio di tutti coloro che cercano un alimento sano e di alta qualità. Ifoam è un’organizzazione, che dal 1972 riunisce un’enorme varietà di stakeholders del settore biologico. Fin dall’inizio della sua attività, Ifoam è impegnata nel sostenere i principi dell’agricoltura biologica, portando avanti la visione di un sistema di agricoltura innovativa e sostenibile. La sua sede centrale è a Bonn, in Germania, e conta oltre 900 associati in 120 Paesi.

Farm Tour alla scoperta dei grani antichi

A conclusione della Conferenza, Venerdì 15 giugno, ore 15.30, è prevista una visita al Podere Santa Croce, Argelato (Bo) dove si potranno vedere da vicino i campi sperimentali dell’Università di Bologna e conoscere come si coltivano le varietà di grani antichi.

Guide d’eccezione del Farm Tour saranno: Robert M. Quinn, Presidente e fondatore di Kamut International e Giovanni Dinelli Professore del Dipartimento di Scienze Agrarie dell’Università di Bologna.

Al termine della visita, una gustosa cena a base di grano khorasan KAMUT® e altri grani antichi

Per informazioni e registrazione: info@wheat-landraces.ifoam.bio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here