I fagioli freschi sono una miniera di proteine e contengono anche grandi quantità di magnesio, ferro e fosforo. Sono quindi un ottimo integratore per chi fa sport particolarmente impegnativi ma anche per chi segue diete rigide. Scopriamo diverse idee per gustare questi legumi in modo originale e sano

5 ricette coni fagioli: Fagioli Bayo alle spezie - Fagioli e polpo con chili e menta - Insalata di fagioli sfiziosa al profumo di salvia - Insalata ricca con borlotti freschi, pecorino e pesca bianca alla maggiorana - Zuppa di cannellini e cipolle

I fagioli più diffusi sono i “fagioli comuni” originari dell’America centro-meridionale, ignoti in Europa prima dei viaggi di Cristoforo Colombo e ora protagonisti in tutto il mondo. Di questa specie esistono numerose varietà, di colore e forma diversi (bigio, nero, bianco, giallo, rosso-marrone, spesso anche con baccello e seme variegati in due colori).
Tra i 500 tipi di cultivar che già esistevano agli inizi del XX secolo, meritano di essere ricordati il “borlotto”, bianco e screziato di rosso; lo “scozzese”, bianco e screziato di viola; il “cannellino”, varietà a semi sottili e bianchi; il “fagiolo di Spagna”, rosa screziato di blu; il “bianco di Spagna”, grande, morbido e dal sapore intenso. Quest’ultimo è adatto soprattutto per minestre e insalate e viene classicamente associato a tonno e cipolle.
I fagioli come tutte le leguminose, rappresentano un’importante fonte di proteine e per questo motivo, ovunque si pratichi l’agricoltura, accanto alle graminacee sono da sempre presenti le leguminose. Il seme del fagiolo fresco è da ritenersi un alimento proteico, povero di grassi e dotato di una buona percentuale di amido, di minerali e di alcune vitamine. La digeribilità e la qualità delle sue proteine non sono eccelse, ma, opportunamente associato a cereali e verdure, questo seme è un prezioso integratore di proteine, carboidrati e fibre.

Buono a sapersi

•    I fagioli freschi vanno tolti dal baccello appena prima della cottura perché in questo modo le bucce non si induriscano a contatto con l’aria.
•    La cottura anche prolungata dei fagioli freschi, non diminuisce la quantità di fosfolipidi, anzi ne permette un migliore assorbimento.
•    Per renderli più digeribili aggiungete all’acqua di cottura qualche foglia d’alloro e, per evitare fastidiosi gonfiori intestinali, masticare dopo averli consumati qualche seme di anice o finocchio.

Ecco alcune idee per portare in tavola questi preziosi legumi.

Fagioli Bayo alle spezie
Difficoltà: Facile
Preparazione: 15 minuti
Cottura: 10 minuti
Ricetta di Carla Barzanò

Fagioli e polpo con chili e menta
Difficoltà: Media
Preparazione: 25 minuti
Cottura: 50 minuti
Ricetta di Grazia Balducci

Insalata di fagioli sfiziosa al profumo di salvia
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 40 minuti
Ricetta di Grazia Balducci

Insalata ricca con borlotti freschi, pecorino e pesca bianca alla maggiorana
Difficoltà: Facile
Preparazione: 15 minuti
Cottura: 15 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Zuppa di cannellini e cipolle
Difficoltà: Facile
Preparazione: 25 minuti
Cottura: 120 minuti
Ricetta di Carla Barzanò

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here