Il distretto biologico Val di Vara coinvolge la comunità


Dal 21 al 31 gennaio incontri nei vari comuni per discutere il piano di lavoro per il prossimo triennio

I sindaci dei comuni di Varese Ligure, Sesta Godano, Carro-Carrodano, Maissana, Rocchetta Vara-Zignago, saranno in prima fila per aprire gli incontri che Il biodistretto Della Val di Vara, con il suo Presidente Alessandro Triantafyllidis, ha organizzato per questo mese di gennaio. Ne dà notizia Citta della Spezia. Gli incontri sono aperti alla cittadinanza, soprattutto agli agricoltori sia bio che non, ristoratori, agriturismi, esercenti; sono iniziati mercoledi 21 gennaio e si concluderanno sabato 31 gennaio. Obiettivo, informare sullo stato dell’arte del distretto, le sue potenzialità e costruire in maniera partecipata un piano di lavoro che il Biodistretto vuole varare per il prossimo triennio.
Ma che cos’è un Bio-distretto? É un’area geografica naturalmente vocata al biologico dove agricoltori, cittadini, operatori turistici, associazioni e pubbliche amministrazioni stringono un accordo per la gestione sostenibile delle risorse, partendo proprio dal modello biologico di produzione e consumo (filiera corta, gruppi di acquisto, mense pubbliche bio). Nel bio-distretto la promozione dei prodotti biologici si coniuga indissolubilmente con la promozione del territorio e delle sue peculiarità al fine di raggiungere un pieno sviluppo delle proprie potenzialità economiche, sociali e culturali.
Ecco i prossimi appuntamenti in programma.
Venerdì 23 gennaio alle 17 Carro (anche per Carrodano), sala Consiglio del Comune.
Mercoledì 28 gennaio alle 18.00 Rocchetta Vara con Zignago, presso il scuole di Rocchetta Venerdì 30 gennaio alle 17,00 Sesta Godano, presso la sala Consiglio del Comune.
Sabato 31 Gennaio alle 16,00 Maissana presso l’Agriturismo Collina Torre di Torza (Maissana).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here