100 cibi in conserva


Un manuale pratico e prezioso che vi spiega, con trucchi e accorgimenti come preparare conserve in vaso: dai sott'olio alle marmellate, ai sottaceto, agli agrodolci, agli sciroppi. 100 gli alimenti presentati, in particolare frutta, ortaggi ed erbe aromatiche. La stagione giusta per fare scorta di tanta buona frutta e verdura, prima che arrivino i rigori invernali.

 

 

 

 

 

 

 

 

Editore: Tecniche Nuove
Pagine: 128
Formato: 14,3 x 21 cm
Prezzo in offerta: cartaceo 6,72 euro
                                digitale 4,55 euro 

Da "A" come acciughe a "Z" come zucchine, si parte da 100 alimenti, in particolare frutta, ortaggi ed erbe aromatiche, e si prendono i diversi metodi conservazione in vaso: sottolio,sottaceto, agrodolci, sciroppi ecc. per combinare i due elementi tra loro in modo da ottenere un campionario ricchissimo di possibilità per mettere via gli alimenti e i sapori più graditi. Questo è quello che potete trovare nel prezioso manuale "100 cibi in conserva" scritto dallo chef Giuseppe Capano.

Oltre a spiegare come mettere sotto conservazione i cibi, con tutta la dovuta attenzione ai procedimenti, per evitare muffe o alterazioni del prodotto che possono avere gravi conseguenze per la salute, l’autore suggerisce anche come utilizzare le varie conserve dolci e salate in piatti che contribuiranno ad arricchire la varietà dell’alimentazione quotidiana.
Non solo un ricettario dunque, ma uno strumento indispensabile per tutte le cucine.

L'AUTORE
Giuseppe Capano

Chef, scrittore e divulgatore, ha collaborato con medici e nutrizionisti e ha scritto numerosi libri: La cucina a crudo; A tavola con il diabete (con Barbara Asprea); Ipertensione curarla a tavola (con Bruno Brigo); Olio crudo e cotto (con Luigi Caricato); La cucina a basso indice glicemico (con Barbara Asprea). Collabora da oltre 16 anni con Cucina Naturale gestisce il portale cucinaesalute.com, e il blog giuseppe-capano.cucina-naturale.it

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome