Spumini di ricotta, una perfetta ricetta semplice

5 | 1 voto/i

Ecco la ricetta promessa frutto del recente evento sull’olio che mi ha visto protagonista, un piatto semplice e molto buono che come tutti quelli simili è il risultato di complessità compositive spesso insospettabili in cui si valutano tanti e diversi aspetti appartenenti al mondo del cibo!

Questi spumini di ricotta sono frutto di un ispirazione avuto all'improvviso ragionando di un evento sull’olio che poi sarei andato a realizzare con ottimo riscontro, un evento interessante e stimolante che vi ho raccontato in questo post promettendovi per altro la pubblicazione proprio di questa ricetta.

Che ho tardato a presentare per causa di forza maggiore diciamo, qui in Trentino dove abito questi ultimi due giorni sono stati dal punto di vista del clima un vero disastro e anche la casa dove vivo è stata colpita con qualche dissesto al tetto.

Nulla in confronto a chi ha subito danni a cose e persone ben maggiori e gravi, ma sicuramente un qualcosa che ti costringe a pensare ad altro e un po’ meno al lavoro anche perché la corrente è mancata per molto tempo.

Comunque archiviamo subito questa poco piacevole parentesi e veniamo a questo piatto che è in perfetto stile cucina semplice e ad averlo creato prima poteva benissimo far parte del mio nuovo libro di cui ho iniziato a parlare nell’ultimo post (ma ci ritornerò ancora tante volte).

La sua fisionomia racchiude concetti elementari e forse per qualcuno banali proprio perché ancorati a passaggi semplici, ma dietro come in tutti questi casi il ragionamento è articolato e frutto di molteplici considerazioni.

Nel comporre una ricetta semplice occorre infatti valutare molti elementi e collegarli all’obbiettivo che si desidera raggiungere o al messaggio che nel piatto desideriamo sia colto.

Ci sono sempre per quanto mi riguarda aspetti sensoriali, organolettici, di salute, di interazione con i processi digestivi e metabolici, di valorizzazione di precise materie prime, di apporti strutturali e potrei continuare così a lungo.

E questo fa ben capire quanto, per quanto possa sembrare paradossale, una ricetta semplice è frutto di complessità compositive spesso insospettabili.

Ma ora basta con queste analisi un po’ filosofico, vi lascio alla ricetta, per me buonissima ve lo dico apertamente, peccato solo che ormai i pomodorini che ho usato allora siano fuori stagione, ma uno strappo potete sempre farlo ogni tanto!!!

 

Spumini di ricotta su salsina di pomodorini con briciole di semi zucca tostati

Ingredienti per 4 persone:

  • 200 g di pomodorini,
  • 1 spicchio d’aglio,
  • 1 mazzetto di erba cipollina fresca,
  • 250 g di buona ricotta cremosa,
  • 1-2 cucchiai di semi di zucca,
  • buccia di limone e cannella in polvere facoltativi,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Lavare con cura i pomodorini e dividerli in spicchi, condirli con poco olio extravergine d’oliva, sale e l’aglio da lasciare a scelta intero o tritare finemente.
  2. Mescolare bene e trasferire in un padella, coprire e a calore molto alto cuocere per 5 minuti abbondanti, frullare i pomodori (togliendo eventualmente l’aglio intero) e passarli al setaccio ottenendo una profumata salsina rosso arancio.
  3. Lavare e asciugare l’erba cipollina tritarla finemente e mescolarla con la ricotta montandola leggermente, a parte tritare grossolanamente i semi di zucca dopo averli fatti tostare in forno per pochi minuti a 160 gradi.
  4. Scaldare la salsina di pomodorini se fredda e stenderla nei piatti, spremervi sopra dei spumini di ricotta con una sacca da pasticceria, cospargere con i semi di zucca e versare alcune gocce di un buon olio extravergine a crudo secondo le proprie preferenze unendo per un contrasto particolare un poco di buccia di limone grattugiata o cannella in polvere.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome