Buon riso integrale con zucchine in ricordo di un Angelo

5 | 1 voto/i

Si arricchisce la mia collezione di ricette dedicate ad Angelo Vassallo nel giorno in cui lo si ricorda con un piatto in cui il riso integrale abbraccia le zucchine, si arricchisce dei regali di salute della curcuma e si esalta con l’aroma delle nocciole e i profumi del basilico

Da quando è avvenuta la sua dolorosa partenza ogni anno ancora nel caldo dell’estate e dei suoi riflessi dorati ho sentito la necessità di salutare il suo viaggio dedicandogli una ricetta nel giorno di questa ricorrenza che chi lo ha amato non avrebbe mai voluto celebrare.

Non a caso più che alle parole scritte, dette o raccontate ho preferito lasciare spazio alla cucina, a quanto sa raccontare di una persona attraverso i suoi passaggi, i suoi aromi, i suoi profumi, le rimembranze, le storie di ieri e quelle di domani, i sogni ritrovati in un cibo.

Tutto questo tramite strumenti, fornelli, piatti, pentole, coltelli che sono i supporti tecnici che rimangono però sempre secondari rispetto alle mani e alla loro espressività mentre lavorano in cucina.

Sono le medesime mani con le quali si può fare del bene, tanto bene come nel caso di Angelo, e con le quali si può fare del male come nel caso di chi ha perso se stesso sperando di ritrovarlo nel dolore altrui.

Naturalmente il mio dedicare ricette a una persona così è ben poca cosa e forse egoisticamente si tratta solo di pagare pegno a chi ha saputo fare per il bene della società e della comunità molto più di me e farlo meglio.

Ma intanto arricchisco la mia collezione di ricette dedicate ad Angelo Vassallo nel giorno in cui lo si ricorda, con il buon riso integrale arricchisco il mio album personale che è iniziato nel 2011 e che qui sul blog potete ritrovare con una semplice ricerca.

Questo di oggi è un piatto semplice entrato anche a far parte di un mio libro, povero nella sua essenza malgrado sappia esprime una ricchezza di profumi e sensazioni profondi e intensi.

Mi soddisfa molto nella sua composizione nel momento in cui il riso integrale abbraccia le zucchine, si arricchisce dei regali di salute della curcuma, si esalta con l’aroma delle nocciole e i profumi del basilico.

Mi piace però ancora di più al di la del gusto finale, che ovviamente spero sarà di vostro gradimento, perché il mio piacere è legato a ciò che esprime e che mi pare vicino alla figura della persona che sto ricordando.

Il fatto di non averla mai incontrata realmente potrebbe indurmi a sbagliarmi, ma gli omaggi devono partire da ciò che si sente dentro ed essere solo questo.

Che poi siano correttamente indovinati o meno è tutto sommato un insignificante dettaglio, per me conta che nel momento in cui il piatto viene ripetuto lo spirito di Angelo riviva ancora!

 

Spadellata di riso alle zucchine con nocciole e basilico

Ingredienti per 4 persone

  • 3 zucchine medie,
  • 1 patata medio grande,
  • 1 spicchio d’aglio,
  • ½ cucchiaino di curcuma in polvere o 1 cucchiaino di fresca grattugiata,
  • 1 mazzetto di basilico fresco,
  • 40 g di nocciole tostate,
  • 400 g di riso integrale lessato in precedenza,
  • pepe,
  • olio extravergine d’oliva,
  • sale

Preparazione

  1. Lavare una zucchina, pelare e sciacquare la patata, tagliare entrambi a pezzettoni e metterli in una casseruola con ½ l circa di acqua, un pizzico di sale e una macinata di pepe, coprire e cuocere per circa 20 minuti.
  2. Nel frattempo lavare le restanti zucchine, asciugarle e tagliarle in piccoli fettine, sbucciare l’aglio, tritarlo e rosolarlo insieme alla curcuma velocemente con poco olio, aggiungere le zucchine, salarle e trifolarle per 10 minuti a calore medio basso.
  3. Mettere patate e zucchine lessate insieme a tutto il liquido in un frullatore insieme alle foglie di basilico lavate e i 2/3 delle nocciole tostate, frullare fino a ridurre il tutto in crema.
  4. Unire alle zucchine in padella il riso integrale lessato, dopo qualche minuto aggiungere la crema profumata al basilico e lasciare addensare, se necessario versare un altro poco d’acqua e se si gradisce altra curcuma e pepe.
  5. Servire nei piatti decorando con le restanti nocciole intere versando poche gocce di olio extravergine a crudo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome