Ricette per sorbetti

Frutta ghiacciata


Cosa c’è di più rinfrescante di un buon sorbetto? Specie se preparato in casa con ingredienti sani come quelli che vi proponiamo

Che sia di ciliegie o di melone, il sorbetto alla frutta è, per definizione, un gelato a base di acqua e con almeno il 50% di frutta. Non contenendo latte e panna è perciò privo di grassi e per questo motivo risulta più leggero e meno calorico delle creme; inoltre mantiene inalterate le sostanze nutritive dei frutti utilizzati. Per ottenere un buon sorbetto è perciò molto importante che la frutta sia di qualità, ossia biologica e di stagione. Riguardo agli altri ingredienti, qui troverete sciroppo d’acero e zucchero grezzo di canna, addensanti naturali e spezie. Infine, le ricette sono pensate per ottenere circa un chilogrammo di sorbetto, che può soddisfare 8 persone (ma dipende dalla golosità!...).

La base: lo sciroppo

Versate in una pentola 350 ml d’acqua, aggiungete 650 g di zucchero di canna grezzo e mescolate lentamente. Portate a 85 °C, quindi levate dal fuoco, coprite con un panno di cotone e lasciate raffreddare a temperatura ambiente. Quindi versate il composto in un contenitore chiuso e tenetelo in frigorifero. Lo sciroppo si conserva per una settimana e va utilizzato freddo per realizzare il gelato desiderato. Con questa dose di sciroppo potrete ottenere 3 kg di sorbetto.

Come dosare la frutta

Visto che ogni tipo di frutto contiene una certa quantità di zuccheri naturali, è fondamentale saper calcolare quanto zucchero aggiungere per preparare un sorbetto ben riuscito. Ovviamente i gelatai professionisti devono seguire dei calcoli abbastanza complicati, ma per i… gelatai casalinghi è sufficiente seguire poche e semplici regole. In linea di massima, quando volete preparare un sorbetto procedete così: prevedete per ogni parte di frutta mezza parte di sciroppo di zucchero o di altro dolcificante fluido come lo sciroppo d’acero. In altre parole, per ottenere circa un chilogrammo di sorbetto alle pesche, calcolate 500 g di pesche e 250 g di sciroppo di zucchero.

Molto acidi o dolci?

Fanno eccezione a questa regola i frutti apri e poco zuccherini come il limone o il pompelmo e, dall’altra parte, quelli molto dolci come le banane. In questi casi lo sciroppo di zucchero dovrà essere presente in una percentuale diversa (maggiore per i frutti acidi e minore per quelli dolci). In pratica, per ogni 500 g di limone dovrete aggiungere almeno 280 g di sciroppo di zucchero. Viceversa, per la dolce banana (ma anche per uva, cachi o per i natalizi mandarini) la dose di sciroppo da aggiungere diventerà di 150 g (calcolata sempre su 500 g di frutta).

 

Ora, rinfrescatevi con questi golosi sorbetti.

Sorbetto di melone con curcuma e coriandolo
Difficoltà: Facile
Preparazione: 30 minuti
Cottura: 0 minuti
Ricetta di Paola Magni

Sorbetto di ciliegie
Difficoltà: Facile
Preparazione: 30 minuti
Cottura: 0 minuti
Ricetta di Paola Magni

Sorbetto ai frutti di bosco
Difficoltà: Facile
Preparazione: 15 minuti
Cottura: 0 minuti
Ricetta di Diabets UK

Sorbetto di cocomero
Difficoltà: Facile
Preparazione: 15 minuti
Cottura: 0 minuti
Ricetta di Fabiano Guatteri

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here