Portare in tavola una fumante e fragrante crostata, che sia dolce o salata suscita sempre un grande entusiasmo La modalità di preparazione è la stessa, Si parte da una base fatta di frolla, pasta sfoglia o pasta brisée, farcendola secondo i propri gusti,. Alcuni accorgimenti nella preparazione, e un’attenta cottura, completano l'opera. Noi vi suggeriamo preziosi consigli per ottenere impasti perfetti.

Cimentateivi in queste 7 golosissime proposte, dolci e salate, tratte dal ricettario di "Cucina Naturale": Crostata di cipolle e formaggio al tartufo - Crostata integrale ai pomodori -  Crostata mediterranea di verdure - Crostata alla crema di patate dolci e cioccolato - Crostata al cioccolato piccante - Crostata di cereali e frutta secca - Crostata di mele ai doppi fiocchi

Piacevolmente friabili e fragranti, pasta frolla, pasta sfoglia e pasta brisée sono le basi con cui realizzare numerose ricette di torte sia dolci, sia salate.  Seguendo i nostri consigli potrete realizzare al meglio non solo le ricette della tradizione ma anche gustare  torte nelle quali gli ingredienti base, come farina o burro, sono sostituiti favorendo l’incontro del gusto con la salute.

I trucchi del mestiere  

La pasta frolla
Potete prepararla in due differenti modi. Potete partire amalgamando il burro a temperatura ambiente, con uova, zucchero (se dolce), ed eventualmente sale, erbe o spezie, per ricette salate. Su una spianatoia preparate una fontana di farina alla quale aggiungerete gradualmente il composto ottenuto con il burro e gli altri ingredienti. Ne risulterà un impasto facilmente lavorabile, anche se non particolarmente friabile. Nel caso l'impasto non risultasse  compatto, aggiungetevi un poco di acqua, rigorosamente ghiacciata. Una volta pronto, avvolgetelo in un panno di cotone e lasciatelo risposare in luogo fresco e asciutto per un paio di ore.

Potete  preparare un'ottima frolla, più friabile, ma più difficle da lavorare e da stendere, mescolando farina e burro molto freddo, ridotto a tocchetti, fino a ricavare grandi briciole. Adagiate sulla spianatoia la farina formando una fontana, al cui centro incorporate gli altri ingredienti: uova, zucchero o sale, ed eventualmente erbe o spezie. Gradualmente, ma velocemente, unite il tutto  all’impasto burroso, cercando di lavorarlo aiutandovi con una spatola,  per evitare di scaldare  troppo l'impasto con le mani.

La pasta brisée
Per preparare la pasta brisée amalgamate la farina, il burro a pezzi, freddo di frigo, e il sale. E' importante che il burro sia stato appena tirato fuori dal frigo, per evitare  che durante la cottura in forno si sciolga troppo rapidamente, facendo così diventare dura l'impasto.  Lavorate il tutto con le mani, o frullate, fino a ottenere un composto dalla consistenza sabbiosa e farinosa  Disponete poi l'impasto su una superficie fredda, di metallo o di vetro, nella classica forma a fontana e aggiungete un poco alla volta dell'acqua fredda. Impastate con le mani, cercando di non  surriscaldare troppo il composto. Continuate  fino a quando risulterà compatto, ma elastico.  Una volta pronta, avvolgete la pasta brisée in un foglio di pellicola per alimenti e lasciatela riposare in frigo per almeno un'ora.
Per stendere la pasta brisé senza correre il rischio di surriscaldarla e ottenere così, un impasto duro e poco friabile,  potete utilizzare i mattarelli in commercio che hanno la possibilità di essere riempiti di acqua o ghiaccio.


La pasta sfoglia
Per ottenere una perfetta pasta sfoglia:dovete seguire alcuni fondamentali accorgimenti:  la quantità di burro impiegata deve essere pari alla quantità di farina utilizzata, il burro deve essere sempre freddo di frigorifero. A questi ingredienti vanno aggiunti, sale e acqua fredda. Disponete la farina a fontana su una superficie fredda (metallo, marmo o vetro) e versate, al centro, metà dell'acqua nella quale avrete sciolto il sale. Cominciate a impastare, aggiungete il resto dell'acqua gradualmente fino a ottenre un impasto sodo ed elastico. Deve avere la stessa consistenza di un panetto di burro ammorbidito. Avvolgete nella pellicola per alimenti, e lasciate riposare  in frigo per almeno 30 minuti. Tirate la sfoglia con un mattarello di legno o con un mattarello riempito con acqua fredda. 
La pasta sfoglia  può essere utilizzata subito, o conservata in frigorifero per 2/3 giorni. L'impasto più rimane al freddo, più  tende a lievitare. Va sempre avvolta nella pellicola o in un panno di cotone 
Se preparate una sfoglia senza glutine che tende a rimanere molto più delicata e  a screpolarsi, stendetela direttamente su un foglio di carta da forno, aiutandovi con le mani molto delicatamente.
Se invece preparate una sfoglia senza burro  potete utilizzare  lievito per dolci, o cremor tartaro, per rendere l'impasto meno duro.

 

Crostata integrale ai pomodori
Difficoltà: Media
Preparazione: 45 minuti
Cottura: 30 minuti
Ricetta di Giuliana Lomazzi

Crostata di cipolle e formaggio al tartufo
Difficoltà: Media
Preparazione: 15 minuti
Cottura: 30 minuti
Ricetta di Gianna Melis

Crostata mediterranea di verdure
Difficoltà: Facile
Preparazione: 0 minuti
Cottura: 0 minuti
Ricetta di Nicola Graimes

Crostata alla crema di patate dolci e cioccolato
Difficoltà: Media
Preparazione: 45 minuti
Cottura: 50 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

Crostata al cioccolato piccante
Difficoltà: Media
Preparazione: 30 minuti
Cottura: 30 minuti
Ricetta di Beppe Di Rienzo

Crostata di mele ai doppi fiocchi
Difficoltà: Facile
Preparazione: 50 minuti
Cottura: 60 minuti
Ricetta di Michele Maino

Crostata di cereali e frutta secca
Difficoltà: Facile
Preparazione: 0 minuti
Cottura: 40 minuti
Ricetta di Sara Honegger Chiari

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here