Federbio: al via la nuova struttura


Con la nomina di Claudia Bastia a Segretario Generale, messo l’ultimo tassello del nuovo assetto statutario e organizzativo che ha visto, tra l’altro, la conferma di Paolo Carnemolla a Presidente della Federazione

Dopo la definizione lo scorso 1 dicembre nell’ambito dell’assemblea dei soci di FederBio del nuovo assetto statutario e organizzativo della Federazione Italiana Agricoltura Biologica e Biodinamica, è stato nominato – si legge in un comunicato stampa -  il Segretario Generale: sarà Claudia Bastia, donna che opera nel bio da oltre 15 anni, prima in AIAB, poi in FIAO e - dalla sua costituzione - in FederBio, dove negli anni più recenti ha già ricoperto attività di coordinamento dei progetti e della struttura.

Nella stessa giornata si è insediato il nuovo Ufficio di Presidenza, guidato da Paolo Carnemolla, rieletto come Presidente al suo terzo mandato, e sono state formalizzate le deleghe dei Vicepresidenti e dei Consiglieri.

I tre Vicepresidenti avranno rispettivamente le seguenti deleghe:

* Matteo Bartolini (ANABIO-CIA): coordinatore della sezione soci produttori, rapporti con AGRINSIEME e con le Istituzioni dell’Unione Europea

* Andrea Bertoldi (AssoBio e coordinatore sezione bio di Alleanza Cooperative Italiana): rapporti con la cooperazione

* Carlo Triarico (Associazione per l'agricoltura biodinamica): agricoltura biodinamica e formazione

I quattro consiglieri si occuperanno rispettivamente di:

* Marco Lamonica: sviluppo di servizi integrati per il settore;

* Roberto Pinton: internazionalizzazione e comunicazione;

* Maria Grazia Mammuccini: rapporti con le associazioni del Tavolo organizzazioni ambientaliste e bio, Rete Rurale Nazionale e innovazione;

* Paolo Frigati: fundraising e supporto al controllo di gestione.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here