Un’oliva al giorno…


Avete mai assaggiato un’oliva appena colta dall’albero? Ieri i bambini hanno fatto questa esperienza e sono rimasti malissimo per via del sapore amaro che la rende praticamente immangiabile. Un vero peccato, visto che in questo momento gli ulivi sono stracarichi dei loro piccoli frutti verdi. Frutti che – probabilmente cotti oppure essiccati - in questa parte del Mediterraneo fanno parte della dieta già da migliaia di anni, ancora prima dell’avvento dell’agricoltura, avvenuto oltre 10mila anni fa. Nelle olive troviamo le salutari sostanze nutritive tipiche dell’olio extravergine: acidi grassi moninsaturi e polinsaturi in proporzioni corrette, vitamine A ed E e tanti composti come gli antiossidanti tocoferoli o lo squalene, oppure l’oloropeina, un principio responsabile del sapore amaro e che esercita un effetto ipotensivo e vasodilatatore. Insomma, aggiungere qualche oliva di qualità (e ben dissalata se in salamoia) nella dieta quotidiana, oltre ad avere un forte significato simbolico fa anche bene alla salute. E inoltre arricchisce molti piatti, come questi fusilli "intensamente" mediterranei che vedete nella foto. Perchè a noi mediterranei, ci piace mangiare saporito...

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome