Uno spreco grande come il mondo


Secondo la Fao ogni anno circa un terzo – 1,3 miliardi di tonnellate! – degli alimenti prodotti per nutrire l’uomo viene perduto o sprecato. Uno spreco che, ovviamente, impedisce il miglioramento del notevole impatto ambientale esercitato dalla catena alimentare. Un bellissimo lavoro della Fao chiamato Food Wastage Footprint: Impacts on Natural Resources è il primo studio che analizza l’impatto degli sprechi e delle perdite alimentari dal punto di vista ambientale. Ed è un problema che riguarda non solo i “ricchi” paesi occidentali: in Asia lo spreco di cereali è elevatissimo. Insomma, ecco una lettura veramente interessante con la quale ricordare in modo sensato la Giornata mondale dell’alimentazione voluta proprio dalla Fao (vedi anche mio post precedente) ogni 16 ottobre.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome