Quando il gelato fa venire il mal di testa


Riconoscere chi ne soffre è abbastanza semplice: mentre sta degustando il gelato improvvisamente si interrompe, chiude gli occhi e – assumendo un’espressione di dolore – per quasi un minuto resta in silenzio. Si tratta del cosiddetto mal di testa da gelato: breve ma intenso.  Le sue cause sono in gran parte ancora sconosciute: una teoria diffusa sostiene che lo stimolo doloroso parte dal fondo della gola che si raffredda rapidamente per il contatto col gelato, ma il dolore viene però avvertito al centro della fronte (dolore riferito). Qualsiasi cibo molto freddo è in grado di provocare questo disturbo ma il gelato ci riesce particolarmente bene perché viene ingerito velocemente e in modo prolungato, non dando perciò alla bocca la possibilità di “scaldare” ciò che viene inghiottito. Da quanto detto, si capisce come evitare questo antipatico mal di testa: consumare il gelato a piccoli bocconi e lentamente, facendolo sciogliere già sulla lingua. E poi scegliere gelati buoni e di qualità, come quello ai mirtilli che vedete nella foto e che trovate in questa fantastica panoramica "gelata".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome