Per dimagrire non c’è bisogno di eliminare i grassi (buoni)


Vi costa molto dosare con attenzione l’olio? Allora vi farà piacere sapere che per perdere peso scegliere una dieta particolarmente povera di grassi non si è rilevato più efficace rispetto ad altri tipi di dieta. Almeno così risulta da una attenta analisi pubblicata su The Lancet Diabetes & Endocrinology, che ha preso in considerazione oltre 50 studi basati su diversi interventi dietetici dalla durata di almeno un anno, escludendo quelli che includevano integratori alimentari o i cosiddetti sostituti del pasto. Entrando più nel dettaglio, in termini di peso le diete molto rigide sugli apporti di grassi (low-fat) seguite per almeno 12 mesi hanno dato lo stesso risultato, addirittura, di quelle ricche di grassi. Mostrandosi più efficaci solo rispetto a chi rimaneva a dieta libera, ossia senza cambiare le proprie abitudini alimentari. Mentre le diete che a lungo termine hanno evidenziato un dimagramento superiore (mediamente circa 1,5 kg in più) di tutte sono quelli che controllano di più l’apporto di carboidrati (low-carb). Riassumendo: se tagliate drasticamente i grassi dimagrirete un po’, ma se volete adottare un efficace regime dietetico, ridurre (ma senza esagerare!) i carboidrati può essere il metodo migliore.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome