Mode di gusto: i legumi neri


Gli antociani sono dei pigmenti colorati appartenenti alla famiglia dei flavonoidi, sostanze molto note per la loro salutare azione antiossidante, delle quali tanto si parla in questi anni. Ebbene, sarebbero proprio gli antociani a essere i responsabili della colorazione scura dei legumi neri, varietà che da qualche tempo si sono affacciate sul mercato e che sono diventate molto chic (il nero fa sempre elegante...).

Dunque, quelli più conosciuti sono i fagioli neri, importati dall’America Latina che col loro colore ebano danno un tocco particolare a tutte le ricette (come potete notare nel nostro risotto fotografato). Ma nei negozi di alimentazione naturale è possibile acquistare anche dei legumi dark nostrani, ossia i ceci neri: una varietà italiana coltivata in Puglia e in Toscana. Infine anche le lenticchie si sono colorate di nero: tanto che c’è chi le chiama “lenticchie beluga”, ricordando il nome del caviale (ma a me non entusiasma questa associazione...). Però, a prescindere dal nome, sono ottime, piccole, saporite e si cuociono in fretta (30 minuti). Le potete trovare sia di coltivazione italiana (Sicilia) che estera.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome