L’importanza di una colazione bilanciata


Una prima colazione ricca di proteine è risultata efficace per regolare l’appetito del resto della giornata di una ventina di ragazze sovrappeso od obese: questo il risultato di un recente studio pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition. Più precisamente, la colazione somministrata era un piccolo pasto sulle 350 calorie nel quale erano presenti anche carboidrati e grassi. Una comprendeva carne magra e uova e l’altra cereali. I ricercatori hanno rilevato che nelle ragazze che consumavano la colazione carnea si assisteva a una diminuzione dell’ormone che stimola la fame, la grelina, mentre aumentavano gli ormoni legati al senso di sazietà. Ciò comportava che la sera queste ragazze riuscissero a non cedere più agli spuntini ricchi di grassi e zuccheri. Questi risultati vanno però interpretati: certamente quella che è risultata vincente è una colazione mista e a basso impatto glicemico, mentre quella perdente è quella ricca solo di zuccheri. Quindi va benissimo continuare con i “nostri” proteici yogurt o latte magri (ma anche un uovo o solo il proteico l’albume, ogni tanto), completati dalla frutta secca e dai cereali integrali, più proteici di quelli raffinati. E a completamento di quanto detto, eccovi la ricetta di un muesli strasalutare all'avena e ricco della frutta di questo periodo, ossia fragole e nespole. Meglio di cosi!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome