Così grigliate più sicure


Nel fine settimana, con i ragazzi abbiamo partecipato a una grigliata all’aperto organizzata dalla scuola. Inutile dire che ero un po’ sulle spine mentre controllavo la cottura dei cibi sul barbecue: come è noto alcune sostanze che si trovano nelle proteine della carne rossa, pollame e frutti di mare, reagiscono alle alte temperature formando ammine eterocicliche (HCA), composti cancerogeni che possono danneggiare il DNA dei nostri geni e contribuire al processo di sviluppo di tumori. Per fortuna, la ricerca ha dimostrato che le verdure e le proteine provenienti dalle carni o pesci magri sono meglio della carne rossa e che, se si effettua una marinatura preventiva degli alimenti, è possibile  ridurre significativamente lo sviluppo delle sostanze cancerogene durante la cottura. Non per niente questo mese l’AICR Usa propone un bel misto di ortaggi grigliati, in alternativa provate anche le nostre ricette di grigliate (corredate da qualche consiglio) come quella fotografata: tenetene conto negli ormai prossimi barbecue estivi!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome