Chi ha buona memoria dimagrisce meglio


Se siete preoccupati per il vostro peso, prestare più attenzione a ciò che mangiate e memorizzarlo, potrebbe aiutarvi a farvi mangiare in modo equilibrato e senza fatica. In un articolo del Journal of Clinical Nutrition di aprile, i ricercatori dell'Università di Birmingham hanno analizzato 24 studi pubblicati in letteratura medica sull’influenza esercitata dall’attenzione e dalla memoria sull’assunzione di cibo. Gli studiosi hanno confermato il dato già abbastanza noto che chi consuma i pasti distrattamente, ad esempio  davanti alla TV o al computer, senza quasi accorgersi a ciò che sta masticando, mangia sempre un po’ di più di quanto dovrebbe. Ma il dato più nuovo è che questa mancanza di attenzione non permetterebbe alla banca della memoria del nostro cervello di immagazzinare le immagini (ma anche i profumi, i colori…) e i contenuti del pasto. Il risultato? Negli studi esaminati, i mangiatori distratti mangiavano notevolmente di più ai pasti successivi rispetto ai mangiatori “consapevoli”, e la causa sarebbe proprio dovuta al non aver permesso al cervello di memorizzare il momento del pasto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome