Calendario alimentare dell’avvento: 18 dicembre


Non solo panettone: il Natale è dolce anche senza glutine (ultima parte)

Dolci light alla frutta

Un classico a Natale è costituito dalla frutta, sia nostrana (agrumi e uva soprattutto), sia tropicale (ananas, mango, litchi eccetera) che, oltre a essere dolce, ha il pregio di essere meno calorica. L’ananas, ad esempio, si può presentare a tavola in molti modi diversi. Una ricetta semplice è quella di tagliare un ananas per il lungo, svuotarlo e tagliare la polpa in piccoli pezzi. Marinarlo con poco liquore in frigo, quindi riempire le due metà e al momento di servire guarnire con amaretti (che nella ricetta classica non contengono glutine) o frutta secca, eventualmente mescolandolo prima con panna  montata. Oppure abbinarlo a un gelato o a un sorbetto, ad esempio di kiwi, come nella ricetta che trovate sul sito di Cucina naturale.

Biscotti e dolcetti speziati

Immancabili nei paesi nordeuropei, ma presenti anche nelle nostra tradizione, troviamo i biscotti con forme natalizie e aromatizzati con spezie singole o miste, quali cannella, zenzero, noce moscata, chiodi di garofano, oltre ovviamente all’amatissimo cacao. Anche nella versione gluten-free si ottengono risultati ottimi. Mi vengono in mente due modi per sostituire la farina di frumento indicata nelle ricette dei biscotti. O con farina di riso mescolata con un amido permesso, oppure con farina di mais fioretto, ossia quella macinata molto fine, sempre abbinata a un amido, ciò perché da sole non reggono. Le proporzioni di solito sono due terzi di farina e un terzo di amido. Così preparati i biscotti sono molto più friabili ma non è un difetto bensì una piacevole caratteristica. C’è da aggiungere che mentre gli impasti con farine di frumento sono più facili da stendere, quelli con queste farine sono un po’ più sbriciolosi, e possono dare qualche difficoltà mentre si stendono. Per ovviare a questo problema si consiglia di fare riposare un po’ più a lungo l’impasto pronto in frigorifero,  il quale - specie se è ricco di burro - diventa così più compatto e più facile da stendere. Le stesse accortezze valgono per altri dolcetti quali i muffins, che se speziati diventano natalizi. Per concludere in dolcezza, eccovi la ricetta di un’amica tedesca di Macaron, dolcetti nordeuropei che anche in Italia stanno diventando molto di moda, naturalmente privi di glutine e tipici del periodo natalizio.

 Macaron alle nocciole

Per circa 40 dolcetti

250 g di nocciole tritate, 150 g di zucchero di canna (o bianco), 3 albumi, sale

1 Montate gli albumi a neve con un pizzico di sale. Aggiungete metà dello zucchero e continuare a montare fino a ottenere un impasto sodo e lucido.

2 Aggiungete le nocciole e incorporatele delicatamente all’impasto. Aiutandovi con due cucchiaini prelevate dei mucchietti di impasto e trasferiteli sulle teglie foderate con carta da forno schiacciandoli leggermente in modo da ottenere dei dischetti. Lasciateli asciugare a temperatura ambiente per 3–4 ore.

3 Infornate i macaron a 175 °C (cottura statica, 150 °C se ventilata) per 15–20 minuti. Lasciateli raffreddare su una gratella.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome