Calendario alimentare dell’avvento: 2 dicembre


Datteri, salutari e leggendari

Presenza fissa sulle tavole natalizie, la maggior parte di noi relega il consumo di datteri a poche occasioni durante l’anno. Ed è un vero peccato. Questi frutti sono originari del Medio Oriente: la palma che li produce viene chiamata "albero della vita". Secondo una leggenda locale, infatti, la palma da datteri è stata creata dalla polvere rimasta dopo la creazione di Adamo. Si pensa che sia stato il primo albero della storia ad essere coltivato: nell’area che corrisponde all’antica Mesopotamia sono state trovate le istruzione per la coltivazione dei datteri incise su mattoni cotti al sole più di 5000 anni fa.

Le proprietà nutrizionali

Recenti studi hanno hanno trovato nei datteri numerose sostanze antiossidanti e antitumorali. Tanto che c’è chi consiglia l’estratto di dattero come potente antiossidante. Per la maggior parte i datteri sono composti da zuccheri (fruttosio e glucosio), rapidamente digeriti. Sono interessanti per la notevole quantità di fibre: da segnalare è il contenuto di un particolare tipo di fibra solubile chiamato beta-D-glucano. Si tratta di un gruppo di fibre divenute famose per la loro capacità di diminuire l’assorbimento del colesterolo e di rallentare l’assorbimento del glucosio, riuscendo così ad attenuare le oscillazioni della glicemia. Notevole è il loro tenore di sali minerali: contengono una quantità di potassio due volte e mezza più alta di quella delle arance e del 64% più alta delle banane, e poi oligoelementi come zinco, selenio, rame, manganese. Da segnalare anche la presenza di vitamine del gruppo B e di folati.

Due-tre datteri al giorno...

Un dattero fresco apporta circa 30 kcal: nell'acquisto scegliete quelli al naturale, secchi o freschi, e preferibilmente non trattati con conservanti. Sfruttate la loro dolcezza naturale per addolcire  - e apportare allo stesso tempo sostanze benefiche - lo yogurt del mattino, macedonie o semplici frutti cotti. Proponeteli ai bambini al posto di caramelle e simili.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome