Emozioni nel cuore delle Alpi

Un paradiso per chi ama le alte vette, i prati verdi e una grande attenzione all’ambiente e alla cucina bio. Siamo in Carinzia, in pieno territorio austriaco, per fare il pieno di relax e salutare divertimento

La lingua italiana e quella tedesca sono molto diverse. Eppure, quando si tratta delle parole eco e bio i due idiomi diventano gemelli, poiché in entrambe le lingue si usano gli stessi termini per indicare attenzione all’ambiente e cultura del biologico. Il nostro viaggio di inizio autunno ha scelto i paesaggi affascinanti e le mete romantiche della Carinzia, nel cuore verde dell’Austria, dove, tra l’altro, un’associazione di ristoratori e albergatori, Gruppo Italia, ha deciso di incentivare la presenza dei turisti italiani, azzerando, in primis, le difficoltà legate alle diversità linguistiche. Ecco dunque menu e guide in italiano, ma anche accesso alla Tv italiana e orari dei pasti in stile “mediterraneo”.

Laghi, boschi e tanta buona cucina

Il nostro tour parte da una località fra le più suggestive di questa regione: il Weissensee, il lago balneabile più pulito delle Alpi. Un lago che permette di vivere una vacanza all’insegna degli sport più estremi, come il rafting, o nella quiete più totale godendosi la calma delle sue acque. E per chi non teme di farsi una nuotata fino al centro del lago c’è la barca del piacere, una zattera ormeggiata mai troppo lontana dalla riva, sopra la quale è possibile gustare specialità gastronomiche locali e piatti tipici. Soddisfatto il palato non resta che godersi un soggiorno rigenerante, per esempio all’agriturismo Pfeiferhof che regala una vista mozzafiato su lago e montagne e offre la possibilità di visitare la fattoria ed entrare a diretto contatto gli animali. Chi desidera invece regalarsi trattamenti speciali in una Spa ha a sua disposizione il Bio VitalHotel Weissenserhof. Qui, oltre a una cucina rigorosamente bio, è possibile seguire la famosa dieta-cura Mayr, disintossicante e rigenerante. Per chi ama le full immersion nella natura, poco lontano sorge un hotel che permette ai propri ospiti di passeggiare nel bosco - attorno alla struttura – in accappatoio e godersi momenti di relax grazie alle panchine e ai lettini dislocati lungo il percorso. E come chicca finale, una sauna costruita nel bel mezzo del bosco. L’hotel è il Biohotel Daberer dove, tra l’altro, il cibo riveste un’importanza fondamentale da oltre trent’anni: provenienza regionale, ritmi stagionali e certificazione biologica. Infine, chi vuole provare la magica esperienza di dormire una notte sul fieno, cullati dal suo profumo, può farlo all’agriturismo Eggelerhof, una distesa di campi e prati di circa 13 ettari, ricchi di erbe aromatiche, pascoli profumati e ortaggi freschi.

Nella patria del granato

La zona attorno al ruscello Kaningbach, vicino alla cittadina di Radenthein, è da tempo immemore patria del granato, pietra dal colore rosso intenso, ampiamente utilizzato nei secoli passati per la realizzazione di gioielli e suppellettili dagli artigiani di Boemia. Oggi, dopo decenni di oblio, il granato è stato riscoperto e ha un museo tutto suo dove è possibile ammirare il pezzo più grande del mondo (150 kg) e acquistare pietre grezze o gioielli al corner shop dedicato. Inoltre, chi desidera “il proprio granato” ha la possibilità, munito di piccozza e occhiali protettivi, di estrarre da solo la pietra direttamente dalla miniera locale. E per riposarsi di tanta fatica nella vicina Bad Kleinkirchheim c’è l’hotel Pulverer. Situato a 1.100 metri di altitudine, questo hotel è l’ideale per asmatici e allergici perché il rischio di allergia dovuta ai pollini qui è pressoché ridotto a zero. Vi sono poi stanze e suites rigorosamente ipoallergeniche dove anche chi soffre di tali disturbi può respirare a pieni polmoni.

Mercati, sagre a tutto gusto e passeggiate

L’attenzione al biologico, al chilometro zero e a tutto ciò che è rigorosamente naturale è il leit motiv di queste zone. In quasi tutti i paesi della Carinzia, anche i più piccoli, settimanalmente viene organizzato un mercatino dove agricoltori e allevatori locali portano i loro prodotti. Da non perdere quello di Villach, dove ogni venerdì tutti i contadini provenienti dall’Alpe Adria propongono i propri prodotti bio controllati e certificati. Dai frutti più succosi alle conserve più golose, dai formaggi appena prodotti al latte appena munto: qui tutto è un tripudio di profumi e sapori. Da non perdere anche la festa della polenta e del grano saraceno a Nötsch (prima domenica di ottobre). Chi, oltre alla gola, vuole anche godere di un panorama unico può salire fino a quota 1800 metri all’Alexandrehütte dove i formaggi si producono solamente a mano e in quantità limitate, e poi da qui percorrere il Sentiero dell’Amore e lasciare la propria firma sulla targa in metallo posta all’inizio di questo itinerario romantico. A chi piace fare escursioni può trovare tante proposte interessanti al Bio Hotel Jesch a Diex che offre la possibilità di tour a piedi “100% bio” dove, grazie alla pratica del nordic walking, si ha la possibilità di visitare aziende e fattorie produttrici di uova e grappe, nonché conserve e marmellate bio. Un altro evento da non lasciarsi scappare: una camminata in montagna in compagnia del famosissimo sciatore Franz Klammer, atleta plurimedagliato durante gli anni ‘80 (il 26 ottobre, con partenza dalla stazione a valle della Kaiserburgbahn). Infine, nella valle tracciata dal fiume Gail, ricca di mulini ad acqua, si può percorrere il Mühlenwanderweg, un sentiero, nei pressi della cittadina Maria Luggau, che consente di visitare cinque mulini ad acqua sempre funzionanti dove il grano viene macinato secondo le modalità di un tempo, senza fare ricorso alla tecnologia. E, alla fine, non manca la degustazione del famoso pane del Lesachtal, prodotto in zona.

Appunti di viaggio per turisti di gusto

Dove mangiare, dormire, fare acquisti
Pfeiferhof, agritursmo Oberdorf 4 A, Weissensee tel. +43 (0)47132274
Bio VitalHotel Weissenserhof Neusach 18, Weissensee tel. +43 (0)47132219
Biohotel Daberer Sankt Daniel 32, Sankt Daniel im Drautal tel. +43 (0)4718590
Eggelerhof, agriturismo Obergail 6, Liesing Tel. +43 (0)4716296
Centro Termale Pulverer Thermenstrasse 4 Bad Kleinkirchheim tel. +43 (0)4240744
Alexandrehütte, caseificio Millstatt, Öttern 2 tel. +43 (0)664/6454920
Bio Hotel Jesch Wandelitzen 10 , Diex tel. +43(0)42327196

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here