E’ arrivata la legge per la tutela della biodiversità


Dopo il passaggio in Senato, di recente è stata approvata in via definitiva dalla Camera la legge sulla tutela della biodiversità. I contenuti della legge e i commenti dell’Aiab e di Coldiretti

Secondo quanto si legge in un articolo del Sinab - Sistema informativo nazionale sull’agricoltura biologica, oltre all’avvio di un Piano nazionale sulla biodiversità di interesse agricolo e l’istituzione di un Fondo di tutela a supporto di azioni “virtuose” degli agricoltori e degli allevatori, la nuova legge, entrata in vigore di recente, prevede la creazione di un “sistema nazionale della biodiversità agraria e alimentare” dotato di 4 strumenti operativi: 1. un’anagrafe della biodiversità, dove saranno riportate le risorse genetiche a rischio di estinzione; 2. un comitato permanente, volto a garantire il coordinamento delle azioni tra i diversi livelli di governo; 3.  una rete nazionale che si occuperà di preservare le risorse genetiche locali (e qui particolare attenzione è data alle sementi che, se iscritte nel registro nazionale delle varietà da conservazione, possono essere vendute direttamente dagli agricoltori-custodi e scambiate all'interno della rete); 4. un portale, sempre a livello nazionale,  composto da un sistema di banche dati contenenti le risorse genetiche presenti su tutto il territorio italiano.

Soddisfazione per questa legge è stata espressa dal Ministro Martina, secondo cui "l'approvazione all'unanimità del provvedimento conferma l'importanza cruciale dell'agricoltura per l’Italia, che vanta un patrimonio unico per biodiversità da salvaguardare e promuovere in tutta la sua specificità”. Anche il Vice Ministro Andrea Olivero ha commentato positivamente la nuova legge, che permette di dotare il settore agricolo “di strumenti efficaci e concreti anche per la valorizzazione della ricchezza agricola dell'Italia, riconoscendo all'agricoltore il ruolo di 'custode' del nostro inestimabile patrimonio".

"Siamo soddisfatti – ha detto a sua volta Vincenzo Vizioli, presidente di AIAB - Associazione italiana per l’agricoltura biologica – di questo riconoscimento che arriva dal governo nei confronti di un bene comune. I contadini, che ne sono i custodi, vanno sostenuti sia economicamente sia attraverso la ricerca". Leggi tutto

“La legge – ha dichiarato invece Coldiretti - rappresenta un valido strumento per dotare il nostro Paese di un sistema di norme capace di riconoscere, proteggere, recuperare, organizzare e mettere a sistema la biodiversità”. Leggi tutto

Scarica qui il testo di legge

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here