Ricette leggere
Dolcissima banana

Foto di Luca Colombo

Grazie alla sua naturale dolcezza e cremosità, questo frutto è perfetto per limitare zuccheri e grassi in pasticceria, consentendoci così una pausa golosa senza troppi sensi di colpa…

La banana è il frutto tropicale più diffuso al mondo ed è fra i più conosciuti anche nelle fasce climatiche non tropicali. Questo successo è dovuto anzitutto al suo sapore delizioso e poi alle sue proprietà nutritive. È ricca di minerali, potassio in particolare, e di vitamina C e del gruppo B, nutrienti importanti per tutti.

Ottima per l’umore

La dopamina contenuta nella banana è trasformata dal corpo in serotonina, sostanza che procura una sensazione di sollievo e benessere. La presenza di vitamina B, che contribuisce al buon funzionamento del sistema nervoso, potenzia tale effetto benefico. Quindi, se vi sentite stanchi, depressi, contrariati, mangiate una banana!

Buona concentrazione di minerali

La banana è generosa: fornisce al corpo un apporto di vitamine, minerali e oligoelementi come manganese, magnesio, rame, selenio, ferro e potassio. Quest’ultimo ha un effetto positivo sull’ipertensione arteriosa. Quindi la banana fa bene al cuore!

Un eccellente stimolante

Glucidi, vitamine del gruppo B, potassio e magnesio, dopamina: un ottimo mix per stimolare corpo e mente. Gli zuccheri forniti dalla banana hanno la capacità di essere assimilati facilmente dalle cellule dei muscoli e di favorire un recupero rapido. Questo frutto, inoltre, contiene dopamina, un neurotrasmettitore che contribuisce alla resistenza e al rendimento fisico e mentale.

Scegliere e conservare bene

Esistono due grandi categorie di banane: i frutti che si mangiano crudi o cotti e le banane da legume, chiamate platani, che sono meno dolci e si consumano solo cotte. L’ideale, quando le comprate, è sceglierne qualcuna acerba, qualcuna matura e altro in corso di maturazione. Se la buccia ha dei segni marroni o neri, il frutto è molto o troppo maturo. Le banane non amano il freddo: se tenute in frigorifero, in breve tempo diventano nere. Si conservano quindi a temperatura ambiente per qualche giorno. Se sono troppo acerbe, avvolgetele in carta da giornale per accelerarne la maturazione.

 

Ecco 3 proposte dolci, golose e light.

Tiramisù alla banana
Difficoltà: media
Preparazione: 20 minuti
Cottura:
Ricetta di Paola Galloni

Torta soffice di cacao e banane
Difficoltà: facile
Preparazione: 15 minuti
Cottura: 45 minuti
Ricetta di Paola Galloni

Cheesecake con banane e nocciole
Difficoltà: media
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 50 minuti
Ricetta di Paola Galloni

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here