Suggerimenti e ricette per una vera e propria cura ricostituente e disintossicante. Abbondate con radici, erbe spontanee e germogli, per fare il pieno di energie ed eliminare le tossine accumulate durante l’inverno

5 ricette per depurarsi: Misto di verdure gratinate - Crespelle ripiene di formaggio e tarassaco - Barba di frate e carote con pesto di timo - Uova fiorite con silene, tarassaco e malva - Insalata tiepida di spinaci e germogli croccanti

L’aumento delle ore di luce stimola la produzione di ormoni e neurotrasmettitori che sollecitano il metabolismo. Fegato e reni sono indotti a lavorare di più per l’intensificarsi di tutti i processi di scambio, rigenerazione ed eliminazione delle tossine. Non a caso, la tradizione culinaria primaverile prevede diverse ricette con ortaggi dalle proprietà depurative che aiutano questi organi a compiere meglio il loro lavoro.
Approfittate di alcuni vegetali che crescono in campagna: il tarassaco fornisce sostanze amare che supportano il fegato e fluidificano la bile, la malva è un buon emolliente intestinale e ha proprietà diuretiche, i germogli d’ortica sono rimineralizzanti. In più, tutte queste giovani foglie verdi hanno un contenuto elevato di clorofilla e acido folico, sostanze che favoriscono il rinnovamento del sangue.
Alle piante selvatiche aggiungete insalatine fresche amare, come radicchio e cicorino, spinaci e carciofi, ricchi di principi attivi fra cui la cinarina, con azione depurativa sul fegato e l’inulina, una fibra capace di favorire lo sviluppo ottimale della flora batterica intestinale. Fra gli ortaggi sono, infine, consigliabili le radici fresche come la carota e la pastinaca utili per le loro proprietà regolarizzanti sull’intestino.

Germogli fai da te

Sono una miniera di minerali, vitamine, aminoacidi essenziali. In questa stagione preparateli preferibilmente con i legumi e i cereali. I semi vanno lasciati a bagno una notte, quindi sciacquati e mantenuti umidi, al buio, in un vasetto di vetro, finché non spunta il germoglio, sciacquandoli almeno una volta al giorno. Una volta germogliati, i legumi secchi cuociono in una ventina di minuti. Se si tratta di semi piccoli, come le lenticchie o il fagiolo mung (chiamato anche soia verde), si possono consumare crudi in insalata.

Ecco alcune proposte gustose e salutari.

Misto di verdure gratinate
Difficoltà: Facile
Preparazione: 25 minuti
Cottura: 30 minuti
Ricetta di Carla Barzanò

Crespelle ripiene di formaggio e tarassaco
Difficoltà: Media
Preparazione: 10 minuti
Cottura: 15 minuti
Ricetta di Cristina Michieli

Barba di frate e carote con pesto di timo
Difficoltà: Facile
Preparazione: 25 minuti
Cottura: 20 minuti
Ricetta di Carla Barzanò

Uova fiorite con silene, tarassaco e malva
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 6 minuti
Ricetta di Francesca Marotta

Insalata tiepida di spinaci e germogli croccanti
Difficoltà: Facile
Preparazione: 10 minuti
Cottura: 4 minuti
Ricetta di Elisa Grandis

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here