Cibi rilassanti per dormire bene

Spesso fate fatica ad addormentarvi per cui andate a letto molto tardi e al mattino vi alzate già stanchi? Non disperate, l’alimentazione può aiutarvi a risolvere questo problema

Si tratta di una forma di “insonnia iniziale”, ossia quell’insonnia caratterizzata da difficoltà ad addormentarsi. In genere, questo tipo di insonnia può essere legata a stress, ansia, surmenage psicofisico, ma anche al consumo di alimenti e bevande eccitanti, come caffè, tè, anche cioccolato, a cui alcuni soggetti possono essere particolarmente sensibili anche in piccole quantità, oppure alimenti a cui si è intolleranti o allergici, o pasti serali troppo abbondanti. In questi casi, oltre a eliminare gli alimenti in questione, la sera è consigliabile consumare un pasto frugale prevalentemente a base di verdura, come zucca e valerianella, che hanno un effetto rilassante, e cereali integrali, poiché un eccesso di proteine potrebbe allungare lo stato di veglia. È importante cenare almeno un paio di ore prima di andare a letto e a orari regolari. Il consumo di una piccola porzione di carboidrati, sotto forma di un frutto o dei crackers, prima di dormire può facilitare il rilassamento, perché aumenta il livello di un neurotrasmettitore, la serotonina, che riduce l’ansia e facilita l’addormentamento. Per lo stesso motivo può essere d’aiuto il consumo di alimenti ricchi dell’aminoacido 5-idrossi-triptofano, precursore della serotonina, contenuto in avena, germe di grano, soia, parmigiano, salmone, spirulina, semi di zucca, banane, datteri, arachidi.

LASCIA UN COMMENTO