Rotonde, allungate, ripiene… ce ne sono per tutti i gusti. Basta scegliere gli ingredienti giusti, miscelarli, friggerli con un buon olio d’oliva e il successo è assicurato.

Ricette: Polpette di funghi porcini - Arancini di carciofi - Crocchette di cavolfiore e riso integrale - Crocchette di bulgur e pesce con cipolle al forno - Polpettine di polenta con salsa di lenticchie rosse

Pensate a profumi e sapori che secondo voi si sposano bene. Tritateli, sminuzzateli, tagliuzzateli e impastateli tutti insieme. Divideteli in tante palline e poi fatele piatte, rotonde, ovali, più grandi o più piccole. Impanatele e friggetele: e sentirete che bontà! Lasciamo ai professionisti la definizione esatta di crocchetta, arancino e via di seguito. Noi ci limitiamo a proporvi ingredienti che, mescolati insieme e fritti, creano bocconcini da servire come antipasto o come secondo diverso dal solito.

Buono  a sapersi

Perché polpette, crocchette, arancini e simili riescano bene, oltre alla bontà degli ingredienti e alla scelta degli accostamenti, occorre che gli impasti siano ben pressati tra le mani, che l’impanatura aderisca bene e che la frittura sia fatta a regola d’arte.
Ecco quindi alcuni consigli:
•    Perché non si sfaldino in cottura, unite sempre qualche tuorlo o uovo intero agli impasti oppure fate una doppia impanatura passandole prima nella farina o nel pangrattato, poi nell’uovo battuto e infine ancora nel parmigiano.
•    Se gli impasti sono morbidi e quindi difficili da ridurre in polpette, lasciateli sempre riposare in frigo per qualche tempo.
•    Una volta ottenuta la forma desiderata, deponete la polpetta su pangrattato o farina, giratela delicatamente, poi riprendetela in mano pressandola leggermente. Ripetete l’operazione anche due, tre volte in modo che l’impanatura sia omogenea.
•    Battete a lungo l’uovo in cui si passano le polpette e salatelo leggermente.
•    Friggete sempre e solo con olio extravergine d’oliva o olio di arachidi. L’olio deve essere tanto quanto basta a far galleggiare le polpette e deve essere bollente. Per sapere quando ha raggiunto la giusta temperatura, metteteci a freddo un pezzettino di pane: quando comincerà a dorare, potete iniziare a friggere.
•    Se volete evitare la frittura, fate cuocere le polpette in forno a 220 °C, deponendole su una teglia unta d’olio extravergine di oliva per 15-25 minuti regolandovi in base alla loro grandezza, fino a che non hanno assunto un bel colore dorato. Il risultato sarà diverso rispetto alla frittura, ma in ogni caso interessante.

Provate queste gustose e facili ricette.

Polpette di funghi porcini
Difficoltà: Media
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 20 minuti
Ricetta di Grazia Balducci

Arancini di carciofi
Difficoltà: Media
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 15 minuti
Ricetta di Grazia Balducci

Crocchette di cavolfiore e riso integrale
Difficoltà: Facile
Preparazione: 20 minuti
Cottura: 50 minuti
Ricetta di Giuseppe Capano

crocchette di bulgur e pesce con cipolle al forno
Difficoltà: Media
Preparazione: 25 minuti
Cottura: 30 minuti
Ricetta di Carla Barzanò

Polpettine di polenta con salsa di lenticchie rosse
Difficoltà: Media
Preparazione: 50 minuti
Cottura: 45 minuti
Ricetta di Stefano Vieri

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here