“Biodiversità oltre confine”


Un’iniziativa nata dalla collaborazione tra Parco della biodiversità e Lifegate per sostenere la tutela della foresta Amazzonica

Il Parco della Biodiversità, in collaborazione con il progetto Foreste in Piedi di LifeGate , lancia l’iniziativa 'Biodiversità oltre confine' per creare un ponte tra Expo Milano 2015 e il luogo dove è racchiusa la maggior parte della biodiversità del mondo: la foresta amazzonica brasiliana. Ne da notizia BolognaFiere. Per ogni visitatore che sceglierà di visitare il Biodiversity Park, di partecipare agli eventi o di scoprire le bellezze naturali italiane attraverso una delle tante esperienze multimediali presenti nel padiglione, vengono tutelati 3 metri quadrati di Amazzonia grazie alla partecipazione attiva di 150 persone che fanno parte di 27 famiglie della comunità di San Pedro. Il progetto Foreste in Piedi, infatti, è attivo nel municipio di Silves che dista 340 chilometri da Manaus, capitale dello stato di Amazonas.

Si stima che fino al 31 ottobre, data di fine dell’Expo, i visitatori del Parco saranno circa 10mila al giorno per un totale di 4,5 milioni di metri quadrati di foresta tutelata. Per segnalare il proprio passaggio al Biodiversity Park e dare il proprio contributo è possibile partecipare all’iniziativa Biodiversità oltre confine usando l’hashtag #BioIsLife. Dalle Alpi all’Amazzonia, proteggere la biodiversità non è mai stati così facile.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here