Associazionismo unito per lo sviluppo del settore


FederBio, AIAB e Associazione per l’Agricoltura Biodinamica firmano insieme una lettera al ministro Maurizio Martina. Proposte concrete per costruire il futuro e le opportunità del settore trainante per l’agroalimentare italiano

FederBio (Federazione Italiana Agricoltura Biologica e Biodinamica), AIAB (Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica) e l’Associazione per l’Agricoltura Biodinamica impegnate per portare avanti strategie e proposte comuni a favore dell’agricoltura biologica e biodinamica e dell’intero settore del bio. Il primo passo di questo impegno è la lettera inviata il 28 marzo al Ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali Maurizio Martina e al Viceministro Andrea Olivero, nella quale le tre associazioni rappresentative del bio italiano esprimono la piena disponibilità e avanzano concrete proposte per creare le condizioni favorevoli al rilancio dell’agricoltura biologica del nostro Paese. Ne dà notizia un comunicato stampa.
EXPO 2015, OGM, PAC alcuni dei temi di stretta attualità sui quali le tre associazioni hanno voluto soffermarsi e per i quali auspicano scelte e azioni congiunte per assicurare un futuro sostenibile a un settore espressione della qualità agroalimentare italiana, riconosciuto a livello mondiale, trainante per l’economia del Paese e che offre opportunità imprenditoriali ai giovani e di rilancio alle aree più marginali.
Un miglioramento organizzativo del sistema del bio, con la richiesta di una semplificazione burocratica, e una più ampia e pratica partecipazione delle associazioni rappresentative di tutto il comparto ai tavoli tecnici per la concertazione sulle questioni normative e tecniche di livello europeo e nazionale altri punti toccati nella lettera.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here